Magazine Sport

ChAAmpions League 17/18: l’analisi delle partite del mercoledì [04]

Creato il 01 novembre 2017 da Agentianonimi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Questa sera scendono in campo i gruppi E, F, G e H di Champions League: alle 18 aprirà le danze il Monaco in casa dei turchi del Besiktas; mentre il fischio d’inizio di tutti gli altri match sarà alle 20:45. In campo anche il Napoli, che ospiterà il Manchester City di Guardiola in una partita che si preannuncia spettacolare.


Gruppo E

Siviglia – Spartak Mosca

Il Siviglia non perde al Ramón Sánchez-Pizjuán da ben 23 partite, mentre i russi di Carrera sono imbattuti da 13 gare ufficiali. Il match, dopo il 5-1 dell’andata a Mosca, si preannuncia ancora spettacolare. Il fattore campo probabilmente sarà decisivo in questa gara, ma la squadra di Carrera – anche se ha vinto solo 2 volte nelle ultime 10 trasferte – proverà in tutti i modi a restare imbattuta in questa Champions. Probabilmente i tre punti finiranno nella mani degli spagnoli, ma non senza faticare…

Liverpool – Maribor

Ben poco da dire su questa partita, dopo l’umiliazione (0-7) della gara d’andata. Come si poteva facilmente immaginare, la difesa del Maribor non è riuscita a fermare il super attacco dei Reds, trascinato dai soliti Salah, Coutinho, Firmino e Mané. Il brasiliano ex Inter e il senegalese sono però in dubbio per questo match, ma Klopp può contare anche su giocatori del calibro di Sturridge e Oxlade-Chamberlain che contro gli sloveni possono e devono fare la differenza. Vittoria alla favorita con anche diversi goal di scarto.


Gruppo F

NAPOLI – Manchester City

Altra sfida che si preannuncia spettacolare tra la capolista italiana ed inglese. Nella gara d’andata il City ha dominato la prima mezzora di gioco, sembrando a tratti inarrestabile con De Bruyne, Sterling, Gabriel Jesus, Silva e Sane. Per questo match Guardiola recupera anche completamente Sergio Aguero che potrebbe essere un’arma in più dal primo minuto o a gara in corso. Il Napoli, invece, nella partita di Manchester è uscito alla lunga, sbagliando anche un rigore con Mertens e rischiando di portare a casa un pareggio, dopo una buona prestazione nel secondo tempo.
Questa sera ci aspetta sicuramente una partita divertente e con diversi goal: il Napoli però deve provare assolutamente a fare punti per tenere sempre vivala speranza di qualificazione agli ottavi. Il City sabato ospiterà l’Arsenal in un classico big match di Premier, mentre la squadra di Sarri farà visita al Chievo… I Citizens potrebbero essere distratti?

Shakhtar Donetsk – Feyenoord

Le due squadre non sono di certo in un grande momento di forma: entrambe, lo scorso weekend, hanno pareggiato con l’ultima in classifica dei rispettivi campionati. Gli ucraini hanno perso solo a Manchester nelle ultime 17 partite, ma arrivano da 3 pareggi consecutivi e dovranno fare anche a meno di 3 difensori titolari (Srna, Rakitiskiy e Krivstov) e forse del trascinatore Bernard. Nella gara d’andata il Feyenoord meritava sicuramente qualcosa di più visto che ha subito due goal con gli unici due tiri in porta dello Shakhtar. La squadra di Fonseca è sicuramente più forte, in particolare in Ucraina, ma le assenze potrebbero creare qualche problema a Ferreyra e compagni. Partita da goal e attenzione anche ad un possibile pareggio… sarebbe oro colato per il Napoli.


Gruppo G

Besiktas – Monaco (ore 18)

Una delle sorprese di questa Champions è sicuramente il Besiktas, al contrario il Monaco sta deludendo un po’ le aspettative dopo la semifinale raggiunta lo scorso anno. I turchi hanno già sbancato (1-2) il Louis II di Montecarlo e (1-3) il Do Dragao di Porto, superando 2-0 il Lipsia in casa. Proprio al Vodafone Park di Istanbul i turchi hanno dalla loro parte un super pubblico, molto caloroso e  che può anche incutere timore negli avversari. Questa però è quasi un’ultima spiaggia per il Monaco che dovrebbe tornare in Francia con almeno un punto in tasca per tenere ancora viva la speranza di qualificarsi agli ottavi: non escluderei quindi un pareggio con goal.

Porto – Lipsia

La prima vittoria in Champions League del Lipsia è arrivata proprio nella gara d’andata grazie al 3-2 rifilato ai portoghesi alla Red Bull Arena. In questa gara di ritorno i ragazzi di Conceiçao vorranno quindi avere la loro vendetta sui tedeschi, facendo un grosso passo in avanti verso la qualificazione.
Tutti i principali attaccanti del Porto (Brahimi, Marega ed Aboubakar) sono andati in rete sabato scorso nello 0-3 rifilato a domicilio al Boavista. Questo è un chiaro segnale che i Dragoni sono in un ottimo momento di forma e pronti per la loro vendetta. I tedeschi, invece, si affideranno al bomber Werner, supportato dai giovani Bruma, Augustin, Poulsen e Forsberg.
In una trasferta del genere il Lipsia potrebbe peccare un po’ d’inesperienza e quindi mi aspetto una vittoria dei padroni di casa, ma non semplicissima.


Gruppo H

Borussia Dortmund – Apoel Nicosia

Il Borussia non ha ancora vinto in questa Champions e deve assolutamente conquistare i tre punti in questo match casalingo per assicurarsi almeno la “retrocessione” in Europa League. La qualificazione, infatti, per queste due squadre sembra essere già impossibile, dopo il pareggio dell’andata e contro due super squadre come il Real e il Tottenham.
I tedeschi sono in un momento orrendo di forma: Aubameyang e compagni hanno racimolato due pareggi e una sola vittoria (contro il modesto Magdeburg in Coppa) nelle ultime 5 gare ufficiali. Il Borussia arriva anche dal pesante ko sul campo dell’Hannover e potrebbe essere distratto dal big match di Germania contro il Bayern, in programma già questo sabato. Anche l’APOEL non se la passa di certo bene: nelle ultime tre gare il bottino dei ciprioti è di due pareggi e una sconfitta. Alla fine comunque la vittoria dovrebbe andare ai tedeschi, anche con qualche goal di scarto: in casa il Dortmund non può più sbagliare e deve centrare i primi tre punti in questa Champions.

Tottenham – Real Madrid

Entrambe queste squadre hanno 7 punti e vantano tra le loro fila il capocannoniere di questa Champions: Kane e Cristiano Ronaldo hanno già segnato 5 reti, di cui uno a testa nella gara d’andata. Il bomber del Tottenham resta però in dubbio per questo match, anche se Pochettino farà di tutto per recuperarlo, così come Zidane con Isco e l’ex di turno Gareth Bale.
Entrambe queste big hanno anche perso nell’ultimo turno di campionato: gli Spurs all’Old Trafford contro lo United, mentre il Real in casa del Girona! Difficile dunque individuare quale di queste due squadre stia meglio al momento: punterei però qualche fiches in più sul Tottenham che mi ha ben impressionato in questa Champions e non escluderei nemmeno un pareggio con goal, come nella gara d’andata, che andrebbe bene sia a Pochettino sia a Zidane.


Con il gruppo H si conclude anche questo quarto appuntamento con l’analisi delle partite di Champions League. La nostra rubrica tornerà martedì 21 novembre e mercoledì 22 novembre con la quinta e penultima giornata!

di Valerio Pennati (Twitter @ValerioPennati)

PER TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI, SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

ChAAmpions League 17/18: l’analisi delle partite del mercoledì [04]
Tutti i gironi della Champions 17/18, dal nostro partner Eurosport
Facebook
twitter
google_plus
linkedin
mail

L'articolo ChAAmpions League 17/18: l’analisi delle partite del mercoledì [04] proviene da Agenti Anonimi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :