Magazine Rugby

Challenge Cup: Cockerill soddisfatto, Young riconosce i meriti di Edinburgh

Creato il 10 dicembre 2019 da Soloteo1980 @soloteo1980

BT Murrayfield (Edimburgo) - "È una bella vittoria, loro [gli Wasps] sono un club di Premiership con degli ottimi giocatori in rosa e siamo davvero contenti per questo risultato."

Richard Cockerill, head coach di Edinburgh Rugby, si è presentato in sala stampa dopo la gara di venerdì sera contro gli Wasps visibilmente soddisfatto, non solo per il risultato ma anche per la prestazione messa in campo dalla sua squadra.

Edinburgh, infatti, aveva già riscattato la performance messa in campo contro l'UBB due settimane fa (gara dominata ma non chiusa, che i francesi sono riusciti a riacciuffare all'ultimo imponendo il pareggio al club della capitale scozzese) nella sfida di PRO14 contro Munster a Cork, ma anche in Europa serviva una vittoria "piena" per tenere aperte le chance di qualificazione ai quarti, obiettivo minimo nella wee Cup.

" Bordeaux è una squadra pronta per l'Europa al momento e quella gara è andata, è sempre bello vincere prendendosi cinque punti e lasciando a secco il diretto avversario, ma dobbiamo tenere i piedi ben piantati per terra, lavorare duramente e fare in modo di arrivare alla Ricoh Arena preparati perchè mi aspetto una reazione da loro [Wasps] settimana prossima."

"Sappiamo che finora il lavoro è stato fatto a metà, siamo a metà della fase a gironi e sappiamo che ci aspettano altre tre gare importanti - e dobbiamo andare a Coventry e Bordeaux. È un gruppo difficile il nostro e non sarà per nulla facile conquistare il pass per i quarti ma dobbiamo fare quello che sappiamo per provarci."

George Taylor ha impressionato, venerdì sera, partendo in coppia con Johnstone al centro. Cockerill dice che " è un bel giovane, siamo contenti di quello che sta facendo e sta lavorando bene, ha tutte le potenzialità per diventare un buon giocatore. Chi è il mio man of the match stasera? Non so, onestamente non analizzo le gare pensando a questo ma quello che ci interessa è il frutto del lavoro di tutto il gruppo, questo è il fattore su cui ci basiamo. "

Ufficialmente, i media presenti hanno votato Duhan van der Merwe che, con la sua doppietta (e tanta sostanza) ha dato, anche venerdì, il suo grande contributo al "bene comune". Ma, come dice Cockerill, è stata un pò tutta la squadra a girare a dovere e il risultato (vittoria con bonus, lasciando a secco i rivali) è stato diretta conseguenza della prestazione messa in campo.

" Abbiamo buoni giocatori e una buona squadra, credo che stasera avremmo potuto anche fare meglio perché dobbiamo cercare di smetterla di consentire agli avversari di rientrare in partita dopo che siamo andati in vantaggio [e, ad un certo punto, Edinburgh conduceva 24-6] commettendo errori basici. Gli Wasps sono una squadra troppo forte per poterti permettere di controllarla e dovevamo chiudere prima la gara. Ciò detto, abbiamo giocato una bella partita, credo che avremmo potuto marcare più mete e il nostro attacco sta sviluppandosi - ma può ancora migliorare, e oltretutto abbiamo dei giocatori rientrati dalla coppa del mondo che devono riprendere il ritmo partita."

"È stata comunque una sfida europea tra due buone squadre che non si sono risparmiate," chiude Cockerill, che dice di non essersi sentito 'frustrato' per essere andato a riposo con solo quattro punti di vantaggio nonostante la mole di gioco messa in campo nel primo tempo dai suoi. " Non puoi pensare di fare delle passeggiate in Europa contro questi avversari, tu provi a controllare quello che puoi e stasera abbiamo mostrato un atteggiamento positivo nel chiedere costantemente la mischia chiusa e nell'andare in meta. Avremmo potuto fare meglio, forse, ma ripeto quando affronti gli Wasps non puoi pensare di chiudere la partita nel primo tempo. Devi lavorare duramente per ottanta minuti per prenderti il risultato. Il nostro obiettivo è qualificarci per i quarti, se come prima o come seconda del girone lo vedremo tra un pò."

Dai Young, DoR degli Wasps, riconosce subito ad Edinburgh i meriti, ancor prima di parlare della prestazione dei suoi, "credo che stasera abbia vinto la squadra migliore."

"Ci hanno provocato molti problemi nelle fasi statiche nel primo tempo, noi abbiamo commesso errori e abbiamo aree che dobbiamo sistemare ma ripeto complimenti ad Edinburgh che si è meritato la vittoria."

" In mischia abbiamo avuto problemi ma durante la gara siamo riusciti a sistemare le cose. La meta che ha deciso la gara è arrivata da un ovale perso da noi in fase offensiva, che ha innescato la loro ripartenza. Non voglio, però, dare la colpa ad un episodio stasera perchè ripeto Edinburgh ha meritato di vincere."

" Non ho nulla da dire sul cartellino giallo [preso dal pilone destro Brookes allo scoccare dell'ora di gioco], come detto loro in mischia hanno fatto molto, molto bene ed era inevitabile che qualcosa accadesse dal punto di vista disciplinare. Credo che abbiamo gestito bene la fase in inferiorità numerica, ma come detto è frustrante, dopo essere riusciti a tenere a bada le avanzate di Edinburgh, commettere noi l'errore che ha di fatto chiuso la gara."

"Abbiamo difeso molto bene in certe circostanze e bloccato bene le loro avanzate, ma credo che un paio di mete concesse siano state piuttosto facili, ci siamo fatti infilare e reso il loro compito più facile. Adesso è chiaro cosa dobbiamo fare," chiude Young. " Settimana prossima ci servono cinque punti altrimenti la nostra avventura europea è finita. Non è impossibile, ma credo che dobbiamo fare molto meglio di quanto fatto stasera per prenderci questo risultato."


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog