Magazine Media e Comunicazione

ChartaMente

Creato il 22 dicembre 2016 da Pedroelrey

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni [AGCOM] ha reso disponibili i dati della terza edizione 2016 del proprio osservatorio sulle comunicazioni.

Tra le tante statistiche d'interesse disponibili abbiamo selezionato quelle relative ai 15 "top parent" [il parent rappresenta un'organizzazione che controlla determinati domini e URL, raggruppati in Brand] per active reach %, ovvero la percentuale di utenti attivi che hanno visitato un sito o utilizzato un'applicazione e tempo medio mensile di navigazione per persona in ore e minuti.

Le prime 3 posizioni non presentano variazioni su base annua: in particolare, Google resta stabile al primo posto con il 95.6% degli utenti che navigano in Internet. Tra i publisher al primo posto il Gruppo Espresso che ottiene il 46:6% di penetrazione tra chi utilizza la Rete.

Quello che colpisce in particolare è il tempo speso per Facebook, che include WhatsApp che dal mese di dicembre 2015 è entrato, come brand, nel parent di Facebook. Infatti, mediamente la navigazione su WhatsApp e Facebook supera le 22 ore contro le 5 ore e mezza di Google e, soprattutto, con un'abissale differenza rispetto ai parent dei diversi publisher che arrivano, nel migliore dei casi, a 30 minuti mensili.

Ovvero, in pratica, mediamente le persone trascorrono quasi un'ora al giorno con Facebook e WhatsApp contro un minuto/die - o meno - per i siti di news.

Insomma, c'è Facebook e il resto della Rete. O forse, addirittura, c'è Facebook e basta, coincidendo in molti casi con Internet per una quota non trascurabile delle persone.

ChartaMente
ChartaMente
ChartaMente
Latest posts by Pier Luca Santoro (see all)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog