Magazine Ecologia e Ambiente

Che cos’è il kimchi e come prepararlo in versione vegan

Creato il 09 luglio 2019 da Kia

Kimchi vegan • photo credits lovesouthkorea.tumblr.com

Se ami il cibo piccante e speziato non puoi non provare, almeno una volta nella tua vita, a preparare il kimchi con le tue mani. Ovviamente qui di seguito ti racconterò della mia versione vegan friendly ma sarà altrettanto gustosa della versione originale coreana, almeno a detta di chi ha li ha assaggiati entrambi.

Al posto del pesce, tradizionalmente utilizzato, opteremo per le alghe dallo stesso sapore di mare ed al posto della nappa cabbage tradizionalmente utilizzato in corea, useremo il cavolo verza oppure il cavolo cappuccio verde, infine se non troviamo il gochugaru, il tradizionale peperoncino rosso coreano potremo sostituirlo con il classico peperoncino rosso.

kimchi_koreanKimchi coreano • photo credits zimbio.com

Ingredienti per il kimchi:

  • 500 g di cavolo cappuccio o verza
  • 4 tazze d’acqua
  • 4 cucchiai di sale marino
  • 3 spicchi d’aglio tritati
  • 1 daikon tagliato a fiammifero
  • 2 scalogni tagliati finemente
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
  • 1 cucchiaio di gochugaru (peperoncino rosso coreano sostituibile con il classico peperoncino rosso)
  • 1 cucchiaino di zucchero mascobado
  • 1 foglio di nori frantumata
  • 1 cucchiaino di acidulato di umeboshi
Che cos’è il kimchi e come prepararlo in versione veganphoto credits northwestworkshop.com • gochugaru korean

Procedimento per realizzare il kimchi:

  1. Risciacquate il cavolo e tagliatelo a listarelle non troppo sottili quindi ponetelo in una ciotola;
  2. aggiungete il sale, passandolo per bene sulle foglie;
  3. versate l’acqua fino a quando il cavolo sarà coperto e lasciatelo per 15 minuti a macerare.
  4. Posizionate un peso sopra il cavolo e lasciatelo per almeno 3-6 ore.
  5. Trascorso questo tempo risciacquatelo sotto l’acqua corrente, fredda quindi lasciate che il cavolo scoli per una mezzoretta in uno scolapasta.
  6. Nel frattempo mescolate in una ciotola lo zucchero, il peperoncino, la nori, l’acidulato ed un poco di acqua fredda;
  7. mescolate il tutto, aggiungete 2 tazze di acqua con 1 cucchiaio di sale e mescolate ancora quindi mettere da parte.
  8. Nel frattempo, risciacquate e tagliate il daikon, lo zenzero, lo scalogno e l’aglio.
  9. Una volta pronti aggiungeteli al cavolo e rigirate ancora il tutto.
  10. Ora aggiungete questa pasta e rigirate il tutto in modo da ricoprire il cavolo in maniera uniforme.
  11. Ora ponete il kimchi in un barattolo di vetro pulito e se necessario, aggiungiete della salamoia per coprire gli ingredienti;
  12. chiudete, non troppo strettamente, e ponete il vaso a riposo al buio per 24 ore.
  13. Trascorso questo tempo, aprire il barattolo rigirate con un cucchiaio pulito e quindi richiudere.
  14. Conservate il kimchi in frigorifero, si conserva per 1 mese circa.
  15. Aggiungete il vostro kimchi a zuppe di verdure, legumi, cereali ma potrete anche gustarlo anche come contorno salato e speziato o come aggiunta piccante a polpette o polpettone vegan.

Avete mai provato il kimchi? se la risposta è no, credo che sia giunto il momento di prepararlo con le vostre mani.

Raccontatemi le vostre esperienze nei commenti!

Che cos’è il kimchi e come prepararlo in versione vegan

L'articolo Che cos’è il kimchi e come prepararlo in versione vegan proviene da Equo, eco e vegan.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog