Magazine Ciclismo

Ciclismo – Baccaille (donne elite) e Zorzi (donne juniores) neo campionesse italiane su strada

Creato il 24 giugno 2010 da Sport24h
Ciclismo – Baccaille (donne elite) e Zorzi (donne juniores) neo campionesse italiane su strada

Il successo della Baccaille nella prova in linea Donne Elite

La Settimana Tricolore 2010 ha portato un tocco di femminilità sulle strade di Riese Pio X, con le prove in linea donne Junior ed Elite di mercoledì 23 giugno. Una giornata completamente dedicata al ciclismo “rosa” che ha visto scendere in campo le migliori atlete nazionali delle rispettive categorie attraverso uno spettacolare circuito di 27.4km (3 giri per le Junior e 5 per le Elite) caratterizzato dalla scalata di Asolo, uno dei borghi più belli d’Italia.
Tra le Junior, la vicentina Susanna Zorzi ha conquistato il secondo titolo tricolore in pochi giorni, andando a bissare il successo ottenuto lo scorso sabato, a Mogliano Veneto, nella prova contro il tempo. All’ultimo giro dei tre giri (per un totale di 82 km), l’atleta della Avantec Artuso Breganze – classe 1992 – ha lasciato la compagnia di Rossella Ratto (Carmiooro NGC – Cantina Rizzardi), Giulia Ronchi (Cristoforetti Cordioli Costruzioni), Viviana Gatto (Avantec Artuso Breganze) e della campionessa uscente Elena Cecchini (Vecchia Fontana), riuscendo immediatamente a guadagnare quei 15” che ha saputo conservare fino sull’arrivo.
Il titolo di Campionessa d’Italia della categoria Elite è andato invece per il secondo anno consecutivo alla 26enne umbra Monia Baccaille delle Fiamme Azzurre, portacolori del team Valdarno. A differenza della prova mattutina delle Juniores, vinta dalla vicentina Susanna Zorzi con un colpo di mano solitario nel finale, la corsa delle Elite si è risolta con uno sprint disputato dalle 11 fuggitive rimaste al comando della corsa dopo una lunga fuga iniziatasi al km 66.
Sul traguardo, Monia Baccaille ha messo la sua ruota davanti a quella dell’abruzzese Alessandra D’Ettore (GS Forestale) mentre al terzo gradino del podio è salita Lorena Foresi della Safi-Pasta Zara, la società di casa che ha sede proprio a Riese Pio X.
“Fra strada e pista, sono arrivata al mio dodicesimo titolo tricolore: ma a questo genere di emozioni non ci si abitua mai”, esordisce la Baccaille. “Il tracciato era fin troppo semplice, c’era poco spazio per fare la differenza: il momento chiave della corsa è stato la partenza della fuga al km 70, e per questo devo ringaziare Tatiana Guderzo, che oggi si è sacrificata per me ed il cui aiuto è stato essenziale per poter tornare a indossare questa maglia.”
Fino all’ultimo l’esito della corsa è stato incerto, per via del tentativo operato da Valentina Bastianelli, che all’ultimo giro ha provato l’azione solitaria, ma è stata raggiunta dalle inseguitrici sulla salita di Asolo, principale asperità del circuito ripetuto dalle atlete cinque volte per complessivi km 137.
Il programma della Settimana Tricolore prosegue oggì, giovedì 24, a Motta di Livenza dove si disputa la prova in linea riservata agli Elite senza contratto uomini. (com stampa)

Ordini d’Arrivo
DONNE JUNIORES
1. Susanna Zorzi (Avantec Artuso Breganze) in 2.15.28 (36.407 km/h)
2. Elena Cecchini (Vecchia Fontana) a 50″
3. Rossella Ratto (CarmioOro NGC – Cantina Rizzardi)
4. Viviana Gatto (Avantec Artuso Breganze)
5. Giulia Ronchi (Cristoforetti Cordioli Costruzioni)
6. Soraya Paladin (Vecchia Fontana) a 4.10″
7. Chiara Pierobon (Avantec Artuso Breganze)
8. Silvia Marotta (Cicli Fiorin – Despar)
9. Elena Altobelli (Verso l’Iride – Maccari Spumanti)
10. Giovanna Dalpiaz (Cristoforetti Cordioli Costruzioni)

DONNE ELITE
1. Monia Baccaille (GS Fiamme Azzurre) in 3.44.31 (media 36.612 km/h)
2. Alessandra D’Ettorre (GS Forestale)
3. Lorena Foresi (Safi Pasta Zara)
4. Valentina Bastianelli (GS Top Girls)
5. Francesca Tognali (Vaiano Tepso Solaristech)
6. Gloria Presti (GS Top Girls)
7. Alessandra Borchi (Gauss RDZ Ormu)
8. Marta Tagliaferro (GS Fiamme Azzurre)
9. Jennifer Fiori (GS Top Girls)
10. Alice Donadoni (Gauss RDZ Ormu)

www.settimanatricolore2010.it


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :