Magazine Attualità

Come assicurare un’auto storica

Creato il 10 ottobre 2018 da Stenazzi

Numerose sono le persone che posseggono auto e autocarri storici. Dal momento che si tratta di mezzi che hanno un grande valore culturale e storico, anche questi dovrebbero essere assicurati.

Esiste infatti una polizza che è possibile stipulare attraverso una determinata formula assicurativa che prevede alcune condizioni particolari.

I requisiti per poter stipulare l’assicurazione per auto storiche

Affinché si possa stipulare una polizza auto storiche con una compagnia assicurativa, di quei mezzi che sono stati radiati cioè privati di targa ma dei quali si punta alla re-immatricolazione, è necessaria la presenza di alcuni requisiti fondamentali tra i quali:

  • venti anni di immatricolazione del mezzo;
  • iscrizione presso la Federazione Italiani Veicoli Storici oppure presso l’Auto motoclub storico italiano (Asi).

Per poter effettuare l’iscrizione asi o presso la Federazione Italiani Veicoli Storici, vi sono dei costi da considerare.

La registrazione presso l’ASI prevede il versamento di un importo pari a € 41,32 oltre ad una quota associativa di € 100,00.

Inoltre, per regolarizzare l’iscrizione di questi veicoli storici, bisogna farne richiesta compilando degli appositi moduli, insieme a due certificati necessari affinché si possa procedere a stipulare l’assicurazione per le auto storiche.

Anche nel caso dell’iscrizione presso la Federazione Italiani Veicoli Storici, è possibile usufruire di numerosi vantaggi come:

  • polizza con revisione o patente scaduta;
  • possibilità di circolare;
  • massimali uguali alle altre assicurazioni RCA.

Bisogna tuttavia sottolineare che non è obbligatorio iscriversi a queste associazioni per poter assicurare il proprio veicolo storico, dal momento che esistono compagnie assicurative che non richiedono nessun tesseramento.

Inoltre, è possibile che, al momento della stipulazione del contratto, la compagnia possa richiedere solo l’attestato di storicità del veicolo.

Requisiti della polizza assicurativa

autoepoca6-min-810x540

In generale una polizza assicurativa per auto storiche è simile a quella di una normale assicurazione auto anche se il premio da pagare risulta molto più basso dal momento che si tratta di una tipologia assicurativa che è stata creata per mezzi utilizzati per fini non aziendali e che prevede dei rischi sicuramente inferiori.

In questa tipologia di polizza, non vi è alcun tipo di limitazione alla circolazione del mezzo, che è possibile utilizzare anche quando viene disposto il blocco del traffico.

Inoltre, sempre a seconda della società assicurativa, sono previsti da contratto, dei limiti inerenti l’utilizzo del veicolo in relazione alle persone da trasportare.

assicurare-le-auto-storiche-612x300

Ovviamente prima di stipulare una polizza per auto storico, è sempre meglio confrontare offerte di diverse compagnie in modo da riuscire a contrarre un’assicurazione che sia non solo economicamente vantaggiosa, ma che risponda anche alle proprie esigenze.

Infatti, esistono delle possibilità di risparmiare anche su questa tipologia di polizza assicurativa: è necessario conoscere le giuste strategie e non farsi prendere da impazienza e da un urgenza che non esiste.

Grazie alle numerose offerte su internet, non bisogna soffermarsi alla prima proposta onde evitare il rischio di firmare un’assicurazione che non sia molto conveniente.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog