Magazine Società

Come se il garantismo fosse un reato

Creato il 21 febbraio 2019 da Speradisole

COME SE IL GARANTISMO FOSSE UN REATO

COME SE IL GARANTISMO FOSSE UN REATOSuccede che il ministro della giustizia, o meglio la caricatura che risponde a questo nome, affermi con tono seccato e sdegnato: “non c’è stata alcuna svolta garantista nel movimento”.

Come se il garantismo fosse un reato o comunque una grave accusa da cui difendersi.

Come se il nostro ordinamento non fosse garantista.

Che sia garantista, lo si è palesemente visto nell’atteggiamento tenuto, da parte della maggioranza grillesca, verso Salvini, atteggiamento che, comunque, ha rinnegato tutti i principi tanto decantati nuovi e salubri del movimento.

Come se avessimo un ministro della giustizia che ignora le fondamenta giuridiche su cui questa poggia…………. (pausa e respiro profondo) ….. .ah, no, scusate, è proprio così: il ministro ignora.

Trattasi dell’ex dj Alfonso Bonafede , ovvero del vocalist che si faceva chiamare “Fofò Dj”. Ma per dovere di “giustizia ” diciamo che è laureato in Giurisprudenza.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog