Magazine Psicologia

Come si medita

Da Giuseppe62
Come si meditaQual è il modo corretto per meditare? Quali sono le indicazioni da seguire per una meditazione efficace? Spesso le persone parlano di meditazione e dei suoi effetti positivi. Ma quante di queste persone riescono a meditare correttamente? Vediamo insieme come si medita.
Pulizia del corpo
Prima di i iniziare la vostra pratica di meditazione è opportuno lavare il proprio corpo sia all'esterno che all'interno.
Per questo motivo faremo un bagno oppure, se preferiamo, una doccia utilizzando sapone e creme profumati.
Dopo il lavaggio esterno del corpo si passa alla purificazione interna che può essere effettuata bevendo uno o più bicchieri di acqua naturale che non deve mai essere gassata.
All'acqua può essere aggiunta qualche goccia di limone o di aceto di mele.
Postura
Sappiamo che la postura è molto importante in numerose discipline meditative.
Le persone che sono abituate ad assumere posizioni a gambe incrociate perché praticano yoga o altre discipline di origine orientale possono utilizzare queste posture.
Al contrario, l'individuo che non conosce tali posture può, tranquillamente, assumere la posizione che preferisce, tenendo presente che la schiena deve rimanere sempre diritta.
Chiariamo subito alcuni punti fondamentali importantissimi.
E' necessario assumere una posizione specifica? La risposta a questa domanda lascia piena libertà ad ogni praticante ma lo vincola allo stesso tempo. Se chi pratica è costretto a rimanere per ore in una posizione scomoda l'obiettivo, che è quello di ottenere un rilassamento ottimale, non viene raggiunto.
Quindi si perde l'essenza della meditazione .
Da un altro punto di vista possiamo constatare che la postura del corpo influisce notevolmente sul rilassamento interiore.
Ricordate che non è molto importante quale posizione avete scelto per la vostra pratica ma, piuttosto badate che la schiena sia ben dritta in modo da consentire un passaggio armonioso e libero dell’energia cosmica.
Il mento è leggermente ritirato verso il petto. Gli occhi possono essere tenuti chiusi o semichiusi. Le persone che si addormentano facilmente durante la meditazione farebbero meglio a tenere gli occhi semichiusi mentre chi non ha problemi di questo tipo può chiudere tranquillamente gli occhi. Il risultato non cambierà. Le spalle sono rilassate verso il basso.
Le mani sono posizionate due dita sotto l’ombelico. La mano sinistra poggia sulla mano destra. I pollici si toccano leggermente.
Alimentazione
 Durante la meditazione lo stomaco dovrebbe essere quasi vuoto, per questo motivo è consigliabile non mangiare nulla fino ad almeno un’ora prima. Iniziare la vostra meditazione con la pancia piena può dare origine a tanti inconvenienti. Potreste avere sonnolenza, nausea e altri effetti che vi distoglierebbero dal vostro obiettivo.
Abbigliamento
Il vestiario da utilizzare per la meditazione  deve essere sempre largo e confortevole. Ognuno è libero di scegliere i propri vestiti da meditazione secondo i propri gusti ma prendendo in seria considerazione che l’obiettivo deve essere sempre quello di non impedire la circolazione del sangue ma di agevolarla in ogni modo. I piedi saranno privi di scarpe.
Musica
Se lo desiderate potete ascoltare della musica rilassante di sottofondo. Utilizzate una traccia audio che contenga delle frequenze in grado di generare uno stato di rilassamento e di pace interiore.
Vi consigliamo di utilizzare una delle tracce con tecnologia T.A.M. certificati dall'Istituto Multifasico Internazionale.
Luogo
La vostra pratica di meditazione Creativa, dovrebbe essere svolta, per quanto possibile, sempre nello stesso luogo, in modo da creare un ambiente energetico propizio che si rafforza ad ogni seduta. Sarebbe opportuno trovare un luogo che sia isolato da qualsiasi cosa vi possa disturbare. Se condividete il vostro appartamento con i vostri familiari chiarite subito che non volete essere disturbati durante i momenti di meditazione.
Ricordate di avere sempre rispetto per il luogo che avete scelto tenendolo, per quanto possibile, pulito.Per iniziare la vostra pratica è indispensabile procurarsi un tappetino da posizionare sotto, in modo che le ginocchia rimangano in una condizione confortevole, evitando di premerle contro il pavimento. Questo vi eviterà inutili sofferenze e dolori che vi distoglierebbero dalla pratica.
Sopra il tappeto dovrete posizionare il vostro cuscino da meditazione.
Se avete difficoltà a stare seduti sul cuscino potrete utilizzare una panchetta di legno che può essere acquistata nei negozi specializzati. Se trovate difficile anche rimanere in questa posizione, potete praticare la meditazione seduti su una sedia, purché la vostra schiena rimanga diritta.
Procuratevi un brucia incenso. Se avete difficoltà a reperirlo procuratevi un piccolo recipiente , riempitelo di sabbia e infilateci dentro il bastoncino di incenso. La qualità dei vostri bastoncini dovrà essere buona evitando di acquistare incensi a basso costo che potrebbero essere nocivi per la vostra salute. Provvedete a ripulire il recipiente dai bastoncini consumati e dalla cenere ogni volta che terminate una meditazione, oppure quando iniziate una nuova sessione.
Procuratevi una campanella. Il suo suono scandirà l’inizio e la fine della meditazione.
Quando meditare
Il momento migliore per eseguire la vostra meditazione  è la mattina presto. Tuttavia un altro momento molto propizio è la sera, poco prima di andare a dormire. Anche se l’ideale sarebbe di praticare sia la mattina che la sera. Infatti la meditazione del mattino ci aiuta a iniziare bene la giornata mentre quella della sera calma la mente e ci permette di prepararci ad un sonno ristoratore. Importante è anche praticare regolarmente la seduta di meditazione  sempre nello stesso posto e, per quanto possibile, sempre alla stessa ora in modo da creare un solco mentale che trasformi la sessione in una sana abitudine.
Quanto tempo meditare
Solitamente una seduta di meditazione  ha una durata di 20 minuti circa. Tuttavia questo tempo è puramente indicativo. Molto dipenderà dalle vostre intenzioni e da come siete predisposti. Se inizialmente avete difficoltà a rimanere seduti per 20 minuti procedete più in fretta in modo da ridurre il tempo della procedura meditativa. Potrete aumentare il tempo, gradualmente. Ricordate che la pratica deve essere un momento di gioia e non un periodo di sofferenza. La gioia rende ogni cosa più semplice. Conviene praticare per soli 5 minuti in modo gioioso anziché sottoporsi ad una seduta di 20 minuti malvolentieri.
Come meditare
La meditazione più semplice è sicuramente quella che si ottiene concentrandosi sul respiro. Tuttavia i risultati sono modesti e si otterranno solo dopo qualche mese di pratica assidua.
Se desiderate dei risultati  concreti in tempi brevi vi consigliamo di utilizzare l'audio della meditazione creativa basica che è formata da 3 tracce audio da ascoltare in progressione per 21 giorni. Una voce guida vi condurrà verso una meditazione ottimale e, in poco tempo, imparerete a meditare come un monaco orientale.
Attraverso queste semplici tracce audio chiunque può apprendere questa tecnica.   L’ insegnamento è così semplice che persino un bambino può capire come eseguire la procedura.   Il Metodo Multifasico è semplice da mettere in pratica ed i suoi risultati si evidenziano sin dalla prima seduta. Provaci... Sarai stupito dalla rapidità con cui ottieni risultati concreti.
 
 

 

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog