Magazine Astronomia

Conclusa la missione della NASA GRAIL: Ebb e Flow hanno impattato sul suolo lunare

Creato il 18 dicembre 2012 da Aliveuniverse @_AliveUniverse

 Source: http://youtu.be/TY_snIUoE5c

Le sonde gemelle della NASA Gravity Recovery and Interior Laboratory (GRAIL), rinominate Ebb e Flow, hanno completato la loro missione, come previsto, alle 23:28:51 e alle 23:29:21 ora italiana del 17 dicembre 2012.
Solo qualche giorno fa erano stati resi noti i risultati della prima fase della missione, con la pubblicazione della mappa della gravità lunare ad alta risoluzione, la più dettagliata e precisa generata finora.

Lanciate il 10 settembre 2011, le sonde gemelle GRAIL si sono inserite nell’orbita lunare rispettivamente, il 31 dicembre 2011, Grail-A, e il 1 gennaio 2012, Grail-B.
Il 30 agosto era iniziata la fase estesa della missione che si è conclusa questa notte quando Ebb e Flow erano ormai a corto di carburante. L'impatto controllato è avvenuto su una vetta del polo nord lunare.

NASA GRAIL zona di impatto

Credit: NASA/GSFC

Prima dello schianto, sono stati accesi i motori per l’ultima volta per consentire ai tecnici di verificare realmente quanto propellente fosse rimasto nei serbatoi e poter affinare i calcoli e le stime per il futuro.
Ebb ha usato carburante ancora per 4 minuti e 3 secondi, mentre Flow per 5 minuti e 7 secondi.

La zona selezionata per concludere la missione GRAIL era in ombra nel momento dell'impatto e quindi non visibile da Terra: l'area è stata appositamente scelta lontano dai siti storici delle missioni Apollo per preservarli da eventuali danni.
La NASA non ha previsto alcuna documentazione e nessun filmato di ripresa dell’evento.

Ebb e Flow hanno impattato a 30 secondi di distanza l’una dall’altra, colpendo il suolo ad una velocità di circa 1,68 km/s (3760 mph) e i loro resti sono ora probabilmente sepolti in piccoli crateri poco profondi.
L'area dello schianto sarà ripresa dal NASA Lunar Reconnaissance Orbiter tra circa due settimane.

La NASA ha onorato la richiesta del team della missione GRAIL di dedicare il sito dell'impatto all'astronauta Sally Ride, scomparsa all'inizio di quest'anno, prima donna americana ad andare nello spazio e membro della stessa missione GRAIL.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :