Magazine Cultura

Consigli per maniaci del pulito

Creato il 04 aprile 2016 da Rory

miriam20aiuta20con20le20pulizieMiei cari,

oggi post un po’ particolare perché si parla di PULIZIA DELLA CASA (!) ed è dedicato a tutti quelli che come me sono fanatici del pulito. Vorrei condividere con voi qualche piccolo “trucco” che utilizzo per pulire la casa e tenerla in ordine o comunque, far sì che non sia simile ad un porcile.

Piccola premessa: soffro molto di asma allergica. Sono allergica in modo importante agli acari della polvere, alle graminacee, ai pollini, ai crostacei (sigh) e in modo meno sanguinolento ai peli di cane&Gatto (al momento convivo anche con una micia ma poi di questo parleremo). Per me eliminare la polvere è un’esigenza in sostanza, altrimenti il naso mi cola, tossisco, morte e distruzione.

Allergia al pelo di gatto: ci si può convivere? Prendete con le pinze ciò che vi dirò, perché ovviamente le cose variano di caso in caso. La prima cosa che vi consiglio di fare se volete un micio ma temete di essere allergici è consultare un bravo allergologo ed esporgli i vostri problemi e fare delle prove allergiche. Se l’allergia non è importante, può darsi che a contatto col gatto vi immunizziate, che è un po’quello che è successo a me, ovvero all’inizio sono dolori ma poi dopo qualche giorno la situazione va via via a migliorare.

Piccoli tips: in ogni caso, se siete allergici, vi consiglio di evitare che il vostro miciozzo saltelli sul vostro letto o in alternativa, di sistemarvi sempre sopra un copriletto, in modo che i peli possano essere facilmente rimossi e che comunque non vengano mai a contatto con le vostre lenzuola o il vostro guanciale. Un consiglio ottimo è quello di spazzolare con una spazzolina cardatrice il vostro gatto almeno 2-3 volte alla settimana (se è a pelo raso basta farlo solo durante la muta), poiché così facendo, il numero di peli seminati si ridurrà drasticamente. Mi è stato consigliato da un veterinario anche lo spray Allerpet, che dovrebbe ridurre il potere allergizzante del pelo del gatto ma sinceramente non l’ho ancora provato, però so che ne parlano tutti bene.

Come eliminare rapidamente i pelazzi: Qui avete due alternative: o il classico rullo adesivo, che mi rendo conto sia veloce ma non molto economico oppure il metodo del panno di daino, che è senz’altro più cheap anche se un po’ più laborioso. Si tratta in pratica di bagnare il panno di daino e strizzarlo benissimo, quindi passarlo sulle superfici dall’alto verso il basso: magicamente, i peli si ammucchieranno in fascette che poi potrete rimuovere senza molti problemi. Alla fine, sciacquate il panno e lasciatelo asciugare normalmente. Se avete la costanza di farlo non dico tutte le sere ma una si e una no, sarà un lavoro facile e rapido.

Il magico Swiffer (e i suoi pezzotti): Ammettiamolo: per peli, capelli e polvere, nulla è buono come il panno Swiffer e i suoi surrogati. Io utilizzo sia i panni che i piumini e mi trovo benissimo. Coi panni pulisco il pavimento e coi piumini la libreria e spolvero i mobili e vi assicuro che ci metto veramente poco. Come marche, uso sia la marca Clendy che quella Aqua qualcosa che si vende alla Lidl, oppure i panni Unico, che sono economicissimi ma di ottima qualità. Se passato ogni giorno (e ci vogliono cinque minuti) noterete la differenza, secondo me è meglio dell’aspirapolvere.

Le salviette disinfettanti: So che non saranno il massimo dell’ecologia però in mancanza di tempo, se volete dare una pulita ai sanitari in maniera veloce, le salviette disinfettanti (e le vendono anche alla sempre santa Lidl) sono un toccasana. Chi ha bimbi e poco aiuto in casa forse mi può capire, perché il tempo scarseggia sempre e quando non c’è la possibilità di usare acqua e sapone, queste salviette sono di fatto una salvezza.

Infine, fate ARIEGGIARE: datemi retta, cambiare aria è sempre fondamentale, non c’è niente di peggio del batterio che prolifera nell’aria stagnante e viziata (!)

E voi ? Siete amanti della pulizia? Se avete animali, come tenete pulito il tutto?



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines