Magazine Maternità

Consigliati in gravidanza #3: il cuscino per la gravidanza

Da Mammachevita @mammachevita_g

Se c'è una cosa che spesso e volentieri ho faticato a fare durante i miei ripetuti nove mesi con il pancione è dormire. E non parlo di quel dormire un paio d'ora per ricaricarsi, ma quella sensazione di risveglio riposato dopo una lunga, piacevole e comoda notte di sonno.
Soprattutto con la prima gravidanza il verbo dormire era uno di quei termini che avevo disconosciuto quasi fin da subito. Mi sentivo sempre molto stanca e il letto era diventato la mia prima casa ma nonostante gli occhi e il corpo chiedevano una tregua assidua non trovavo mai una posizione che mi consentisse di riposare bene. Questo, unito anche allo sbalzo ormonale della situazione, influiva anche sulle mie giornate.
Il dilemma più grande è che avendo iniziato a riscontrare questo problema praticamente dal primo trimestre, la domanda che mi ponevo in modo più assiduo era: " ma se adesso non riesco a dormire, quando il pancione inizierà ad essere più ingombrante come farò? "

Come nella maggior parte dei casi, anche in questo il web si rivelò molto utile. Provai a cercare soluzioni di ogni genere e sotto ogni forma possibile ma quello che notavo sempre più di frequente era questo cuscino per la gravidanza di cui spesso leggevo sui vari siti.
Iniziai a girare per negozi nella speranza di acquistarne uno ma tranne che per i cuscini per l'allattamento (nati esclusivamente per quell'utilizzo), non avevo avuto modo di toccare con mano un prodotto simile a quelli visti online. Fino a che grazie ad un colpo di fortuna non trovai il mio fedele compagno in un angolo quasi nascosto all'interno del ToysCenter della mia città.
Decisi ovviamente di comprarlo ad occhi chiusi nella speranza potesse essere davvero la soluzione giusta e fin dal primo utilizzo, anche per giustificare meglio la spesa, si rivelò tale.

Mi aiutò a dormire riuscendo a riconoscere ancora quella sensazione che non provavo ormai da mesi e mi accompagnò per ogni pomeriggio, ogni notte e ogni momento nel quale il mio corpo aveva l'esigenza di staccare la spina.

Avendo poi acquistato una versione con applicate due fascette di tessuto agli estremi, successivamente alle gravidanze l'ho potuto utilizzare anche per allattare quando il mio primo bimbo (ma anche il secondo) ha iniziato a pesare troppo per mantenerlo sospeso al lungo durante le poppate.
In commercio ne esistono davvero di diversi modelli, diverse forme, colori, materiali, lunghezze e per diverse necessità ma il mio non lo cambierei con nessun altro.
È imbottito con microgranuli in polistirene che rendono tutta la lunghezza adattabile alle esigenze della mamma in dolce attesa: si può svuotare o riempire maggiormente un lato per una posizione di comfort perfetta, spostando semplicemente il contenuto con la pressione della mano.
Dura nel tempo e si conserva perfettamente e questo lo dimostra il fatto che avendolo acquistato nell'ormai lontano 2012 e avendolo usato abbastanza assiduamente da allora (quasi tra gravidanze e allattamenti vari), è ancora in perfette condizioni considerando anche che essendo sfoderabile mi è capitato di lavarlo con una certa frequenza.
L'unico problema si potrebbe avere per lo spazio nel quale conservarlo quando si smette di usarlo perché anche utilizzando gli appositi sacchi sottovuoto, non essendo pieno d'aria non perde quasi per nulla il suo volume ed è effettivamente un pò ingombrante.

Si è rivelato indispensabile per tutte e tre le mie gravidanze, compresa quella in corso, e consiglierei davvero a tutte le mamme che come me hanno problemi con il sonno di acquistarne uno simile ad occhi chiusi, anche perché è così comodo che anche senza pancia si potrebbe tranquillamente decidere di non farne a meno e lui. E poi lui, al contrario del marito, non russa!

Il modello che vi ho mostrato anche nel video all'inizio di questo post non è di un particolare brand ma ho cercato comunque sul web dei modelli praticamente identici alla versione che possiedo io per chi è curioso di provarne uno e riuscire finalmente a dormire pronunciando finalmente questo verbo con D maiuscola.

Seguimi anche su Facebook e negli altri canali social di MammaCheVita

Consigliati in gravidanza #3: il cuscino per la gravidanza

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines