Magazine Gossip

Contro la puzza sotto il naso: recensione di Sole a catinelle

Creato il 02 dicembre 2013 da Signorponza @signorponza

Questa non sarà una recensione di Sole a catinelle di Checco Zalone. Sarà piuttosto un’invettiva contro la puzza sotto il naso, contro i pregiudizi e quella schiera di persone che “Checco Zalone si odia a prescindere”. Il film l’ho visto e mi è piaciuto molto e sono pronto a spiegarvi il perché, ma sappiate subito che chi scrive non è fan del comico pugliese, né ha amato il film precedente. del 2011 Che bella giornata. Il primo addirittura non l’ho nemmeno visto.

Il film ha l’ambizione di raccontare i tempi che corrono. Il protagonista, Checco Zalone, fa il rappresentante e il venditore per un’azienda che produce aspirapolveri. La moglie Daniela (Miriam Dalmazio) lavora in una fabbrica che sta chiudendo. Insieme hanno un figlio, Nicolò (Robert Dancs) che ha una pettinatura imbarazzante. Le cose per Checco sembrano andare bene, al punto che comincia a indebitarsi per sostenere un certo tenore di vita. Poi però la situazione precipita, i debiti aumentano, la famiglia entra in crisi. Checco nonostante questo promette al figlio di portarlo in vacanza in un posto stupendo se solo avesse preso tutti dieci in pagella. Tanto figurati se ci riesce. Einvece. Poi succedono una serie di cose che non sto qui a raccontarvi e non vi dirò nemmeno se sul finale “Tanto poi alla fine esce il sole” (cit.).

Recensione di Sole a catinelle - Tanto poi esce il sole

Fin qui è più o meno tutto quello che si vede nel trailer. Ed è la stessa cosa che pensavo anche io: le battute carine saranno solo quelle, nel film saranno rimaste le cose peggiori. Invece tutt’altro. Ho trovato un film brillante, ben scritto e soprattutto con un ritmo che non vedevo dai tempi dei primi film di Aldo, Giovanni e Giacomo. Poi possiamo discutere sul tipo di comicità, che può piacere o meno. Tuttavia sono convinto che molti abbiano deciso di bollare, per partito preso, Checco Zalone come se fosse il peggio del peggio (e un po’ come si tende a fare per Fabio Volo).

Vi svelo un segreto: Sole a catinelle è quanto di più lontano ci possa essere dalla comicità dei fratelli Vanzina, ma anche dei film di Fausto Brizzi. La sua comicità non è mai volgare (siamo nel 2013, non possiamo considerare volgari due parolacce), non è buonista e ha anche una certa dose di ironia e sarcasmo come piace a me.

Che poi io stesso sono la prima vittima di questa cultura del pregiudizio, tant’è che quando ho visto Marco Paolini tra gli attori del film ho pensato “ma dai, Paolini si presta a fare questi film?”. Poi mi sono tirato quattro ceffoni e mi sono detto “certo, perché non dovrebbe?”. E non solo perché tutti quanti abbiamo un mutuo da pagare, ma soprattutto perché Sole a catinelle è un film decisamente al di sopra della media delle commedie italiane prodotte negli ultimi dieci anni: una satira brillante di una parte d’Italia dei nostri tempi.

CHIPS e CHEAP: La cosa CHEAP che purtroppo, non solo nei film italiani, mi fa innervosire come solo Daniele Capezzone, è il product placement tutt’altro che delicato. CHIPS è invece il ritmo delle battute e, di conseguenza delle risate.

Livello di SHAZAMMABILITÀ: medio. Va riconosciuto a Zalone il merito di provare ad arricchire i suoi film con canzoni da lui scritte che vorrebbero essere simpatiche. In alcuni casi ci riesce.

Livello di BONAGGINE DEL CAST: medio-alto. Ovviamente non parlo di Checco Zalone che è la controfigura brutta di Angelino Alfano, ma parlo della parte femminile del cast.

Quanto dura / quanto sarebbe dovuto durare: 90 / 90 minuti. La durata perfetta.

Mi devo fermare dopo i titoli di coda per vedere la SCENA NASCOSTA o posso andare direttamente a casa? . Anche se la scena nascosta è in realtà prima dei titoli di coda.

GIUDIZIO COMPLESSIVO: quattro Anne Praderio su cinque.

Anna Praderio
 
Anna Praderio
 
Anna Praderio
 
Anna Praderio

Il post Contro la puzza sotto il naso: recensione di Sole a catinelle, scritto da , appartiene al blog Così è (se vi pare).


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Routine dopo-sole viso

    Routine dopo-sole viso

    Buongiorno e buon lunedì a tutte! Oggi piccolo post per condividere con voi una mini-routine che mi sono dedicata ieri e che mi ha decisamente soddisfatta per... Leggere il seguito

    Da  Hobbit84
    BELLEZZA, PER LEI
  • Proteggiamoci al sole!

    Attenzione FASHIONMAMA, in vista dell’estate ecco una bella iniziativa che vi segnaliamo! Dal 10 al 15 Giugno in farmacia VICHY E LA ROCHE-POSAY, lanciano il... Leggere il seguito

    Da  Lefashionmama
    MATERNITÀ, MODA E TREND, PER LEI
  • Sole di frutta

    Sole frutta

    INGREDIENTI 4 fette di ananas 4 mandarini 2 kiwi 1 melagrana zucchero maraschino —————————————————————————– PROCEDIMENTO Sbucciate i mandarini e dividete gli... Leggere il seguito

    Da  Molossina
    CUCINA, RICETTE
  • Una domenica di sole

    Oggi è stata una giornata particolarmente intensa. Non ho sudato sette camicie, ma due t-shirt sì. Lavori nell’orto. Finalmente. Sole e caldo. La goccia di... Leggere il seguito

    Da  Ortoweblog
    GIARDINAGGIO, HOBBY, SCIENZE
  • Morte al sole

    Morte sole

    Anna Lombroso per il SimplicissimusNon è un caso che di tutta la messe di idee e riflessioni che dobbiamo a Gramsci l’unica che serpeggia con incredibile... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    POLITICA, SOCIETÀ
  • L’alba del Sesto Sole

    L’alba Sesto Sole

    Cari amici buongiorno. Naturalmente sul mio blog personale posso scrivere molto più liberamente che altrove. La crisi che sta attraversando il Brasile è molto,... Leggere il seguito

    Da  Unaltrosguardo
    ATTUALITÀ, FOTOGRAFIA, ITALIANI NEL MONDO, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ, VIAGGI
  • Al sole con Helan

    sole Helan

    Grazie alla consulenza con la visagista Helan ho avuto l’opportunità di provare alcuni prodotti per l’estate delle linee solari Vogliadisole, Monoi de Tahiti e... Leggere il seguito

    Da  Yleniapalladino
    BELLEZZA, PER LEI