Magazine Diario personale

convalescenza in compagnia di Biancaneve e degli scatti di crescita

Da Leucosia

convalescenza in compagnia di Biancaneve e degli scatti di crescitaBuongiorno, finalmente buongiorno. la vostra balenottera riemerge dal letto. a fatica vabbè. ma sono qui seduta, al pc. in cucina. da stamane ore sette circa sono operativa.

certo, gamba ancora farlocca, parecchio.

ho sempre pensato che una ricaduta di tipo sensoriale fosse meno impegnativa della motoria e invece oh come mi sbagliavo. in ogni caso. qui c’è bisogno di movimento di fisioterapia. il problema….il fisioterapista è un momento in Kenya per un safari. gagliardo il mio fisioterapista. del resto con il periodo estivo l’assistenza sociale diventa un miraggio, con sta crisi poi.

in ogni caso, mi sto dando da fare.  esercizi attivi per quanto posso per il momento, per rinforzare la muscolatura che in un niente si è ridotta al lumicino. ma che dolore però, indescrivibile. da mozzare il fiato. però resisto. oggi voglio restare seduta a tavola e partecipare al pranzo di chicco.

Chicco il mio bambino. in questa settimana ha dovuto per le prima volta affrontare la ricaduta della mamma sua.

ho cercato di proteggerlo il più possibile, tutelarlo da brutti pensieri, tutelarlo anche da me stessa che con gli attacchi di ansia e di panico che ho avuto non ero certo la bontà personificata. ero una specie di iena. tutta colpa del cortisone. che no facevo così di impatto da anni. eppure insomma sto reagendo.  anche se mi sento ancora in una bolla di sapone, gli occhi che lacrimano in abbondanza e la sensazione di spossatezza infinita.

e qui a questo punto preferisco appuntarmi una lista delle cose che di devono e non si devono fare in occasione di un bolo steroideo d’urgenza casalingo.

t o do list.

  • assumere in concomitanza con le flebo integratori a base di potassio.
  • per contrastare i crampi massaggi a più non posso impacchi freddi e fisioterapia passiva.
  • riposo riposo riposo quando il corpo te lo chiede quando senti calare la palpebra
  • bere tantissima acqua e assumere pochissimo sale mangiare tantissima frutta rossa ricca di acido ascorbico
  • avere fiducia anche quando di notte sei preda dell’insonnia
  • munirsi di una buona lista di romanzi da leggere intensamente.

in caso di emergenza.

se ci si rende conto che i farmaci assunti stanno causando un effetto rebound interrompere  immediatamente le terapie in corso come ad esempio il diuretico. ovviamente avvisando il medico.

aspettare di smaltire gli effetti collaterali pazientemente perchè prima o poi passano, anche se con lentezza dipende dalla quantità di farmaco assunta.

e ora chiusa la parentesi medica passiamo a quella del pargolo.

inaspettatamente in questi giorni è cresciuto tantissimo. una parlantina, un gesticolare, un vero e proprio scatto di crescita no saprei definirlo alternativamente. chissà forse le poussè delle mamme fanno crescere i figli?

in ogni caso, abbiamo raggiunto delle conquiste eccezionali veramente, soprattutto in campo alimentare! adesso il suo piatto preferito sono gli spighetti di George, non passa sera che chiede di mangiarli. e poi le crocchette di patate, chi l’avrebbe mai detto…

per quanto riguarda l’attività ludica, benedetta sia la mela di Biancaneve. suggestionato dalla storia, dalla strega e dalla mela rossa passiamo ore a colorare i nanetti, e poi a guardare anche il film della disney. abbiamo una galleria di cucciolo e brontolo che posso farne un atelier bottega. questi saranno i nostri ricordi, i ricordi di una piccola battaglia, fatta a colpi di acquerelli e di carezze.

piccolo mio, mamma è in gamba ce la farà a superare anche questa te lo prometto!

 

(credits photo : http://www.gingerandtomato.com/  )



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :