Magazine Sport

Copa America 2019: Gabriel Jesus e Dani Alves trascinano il Brasile, è finale

Creato il 03 luglio 2019 da Agentianonimi

Non è una semplice semifinale. Non sarà mai una semplice semifinale. Il Brasile ha sfatato il tabù del Paraguay, e ora deve sfatare il tabù del Mineirao, lo stadio che sarà sempre legato allo scempio del 7-1 mondiale contro la Germania: di fronte c’è l’Argentina, di fronte c’è la chance di conquistare la finalissima della Copa America 2019 battendo i rivali storici. La Seleçao era partita a rilento, ma poi ha carburato grazie ad alcune scelte di Tite, l’Argentina invece sin qui ha sempre giocato in maniera inconcludente, conquistando la semifinale per errori altrui e non per enormi meriti propri. Però, questa sfida è tutta un’altra storia: la Seleccion venderà cara la pelle, la Seleçao vuole far esultare il suo pubblico e arrivare al Maracanà.

COPA AMERICA, BRASILE-ARGENTINA: LE SCELTE DEI TECNICITite conferma in toto la formazione attesa, che vede l’assenza dell’acciaccato Filipe Luis nel 4-3-3 brasileiro: Alisson in porta; Dani Alves, Marquinhos, Thiago Silva e Alex Sandro in difesa; Arthur, Casemiro e Coutinho in mezzo; Gabriel Jesus, Firmino ed Everton in attacco per la Seleçao. L’Argentina risponde col 4-3-1-2 varato da Lionel Scaloni dopo le brutte prestazioni, e con una mediana muscolare che non vede ancora titolare Lo Celso: Armani; Foyth, Pezzella, Otamendi, Tagliafico; De Paul, Paredes, Acuña; Messi; Lautaro Martinez, Aguero i titolari dell’Albiceleste.

COPA AMERICA, BRASILE-ARGENTINA 2-0: GABRIEL JESUS E DANI ALVES TRASCINANO LA SELEÇAO– Parte subito forte il Brasile, che aggredisce un’Argentina inizialmente sulla difensiva. Qualche minuto di studio, e poi il match si accende: tiro da fuori di Paredes che si spegne sul fondo di un soffio. Siamo al 12′, e la partita esplode, perchè sette minuti dopo il Brasile passa bucando la fragile difesa argentina: Dani Alves aziona Firmino, che si è spostato sulla destra e la mette in mezzo per Gabriel Jesus, che anticipa Foyth e trova l’1-0. L’attaccante del Man City giocherà un match superlativo, incendiando la fascia e facendo impazzire l’Albiceleste coi suoi continui cambi di posizione. Il Brasile a questo punto inizia a giocare in contropiede, e l’Argentina prende più campo, avviando una reazione coraggiosa: Aguero centra la traversa, Messi entra in partita e prova a trascinare i suoi. È senza dubbio la miglior Argentina degli ultimi 12 mesi, per distacco la miglior Argentina in questa Copa America, ma non basterà. Nella ripresa, Tite inserisce subito Willian per difendere il risultato con un giocatore più ”applicato” alla fase difensiva, sostituendo un nervoso Everton: la Seleçao però rischia, perchè De Paul sfiora la rete da fuori area e l’Argentina ha davvero un’ottima reazione. Se non fosse per le chiusure difensive di Thiago Silva, e per la partita mostruosa dei tre Dani Alves presenti in campo (o era solo uno?), che continuano a sbacchettare tra difesa e attacco con qualità altissima, il Brasile rischierebbe seriamente quacosa. Invece esce dall’apnea e sfiora il raddoppio con Coutinho, che calcia fuori dopo una splendida ruleta. L’Argentina insiste e centra il palo con Messi, mentre Dani Alves ha la sua occasione per segnare e non la sfrutta. Il Brasile raddoppia al 72′, quando Gabriel Jesus restituisce l’assist a Firmino, che buca l’incolpevole Armani e la stolta difesa dell’Albiceleste: 2-0 e match in cascina. Scaloni osa, inserendo Di Maria, Lo Celso e Dybala e sbilanciando l’Argentina, ma l’assedio dell’Argentina (che protesta contro l’arbitro, e rischia di andare di rissa) non porta al minimo esito. La Seleçao regge anche senza Marquinhos, out per infortunio e rimpiazzato da Miranda, e avanza in finale, dove sfiderà la vincente tra Cile e Perù domenica alle 22.

”Eliminados, olé”: il Mineirao sfotte i rivali, e il Brasile intero crede al successo nella Copa America 2019. La Seleçao non ha ancora subito gol ed è l’ovvia favorita, visto che Alisson non subisce reti da 600′ circa. Rammarico per l’Argentina, che esce dopo aver giocato la sua miglior gara: paradossalmente, giocando male e con Messi al 10% aveva passato il turno, mentre dopo un’ottima serata si ritrova in lacrime e con una finalina inutile da giocare (senza Lautaro e Acuna).

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.

L'articolo Copa America 2019: Gabriel Jesus e Dani Alves trascinano il Brasile, è finale proviene da Agenti Anonimi.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog