Magazine Sport

Copa Libertadores 2019, 2a giornata: poker Peñarol e Athletico-PR, pari Huracan

Creato il 15 marzo 2019 da Agentianonimi

Si chiude con tre match la seconda tornata di gare della Copa Libertadores, che non completa la 2a giornata: resta Cruzeiro-Deportivo Lara, che verrà giocata il 28 marzo prossimo, ma nella notte abbiamo assistito a tre partite. Apre tutto Peñarol-San José alle 23, proseguono Athletico Paranaense-Jorge Wilstermann (h. 1) ed Emelec-Huracan (h. 3): dopo questa giornata, pausa fino a inizio aprile, quando inizierà la terza giornata della fase a gironi. Nel mezzo, svariate gare del 1° turno della Copa Sudamericana. Prima di proiettarci al futuro, però, spazio alle gare disputate stanotte: andiamo a scoprire cos’è successo.

PEÑAROL-SAN JOSÉ: VIATRI TRASCINA I CARBONEROS– Dopo la scoppola della gara d’esordio contro la LDU Quito, il Peñarol si rialza contro una formazione in subbuglio. Dopo l’esonero di Nestor Clausen, che aveva traghettato la squadra a un avvio di campionato con 14pti in 11 gare e un poco rassicurante 8° posto ed è stato cacciato dopo il Flamengo, il San José de Oruro è stato affidato al collaboratore tecnico Ramallo, che schiera i suoi con un 4-4-2 e conferma la coppia offensiva Sanguinetti-Saucedo. Modulo speculare per il Peñarol, con Canobbio e Brian Rodriguez sulle fasce, Trindade e Cristian Rodriguez adattati a mezzali e la coppia offensiva tutta potenza e centimetri formata da Viatri e dal Toro Gabriel Fernandez. Il Peñarol sarebbe già più forte in condizioni normali, e demolisce l’avversaria di turno: i manya passano avanti già al 2′ con una grande conclusione in acrobazia di Lucas Viatri , che completa la sua favola. Dodici mesi fa era rimasto tagliato fuori dalla fase a gironi dopo essere stato colpito da un petardo, rischiando di perdere un occhio e restando out sei mesi, ora si riprende la scena con una gara fantastica, nella quale mischia quantità e qualità. Il Peñarol di Diego Lopez funziona col doppio centravanti, e incanta l’Estadio Campeon del Siglo: Lema raddoppia al 23′ con un colpo di testa su azione da corner, Canobbio fa tris al 37′ con un tiro deviato, dopo aver incendiato la fascia. Gli uruguagi non segnavano tre gol nei primo 45′ dal 2002, e dilagano nella ripresa: Lema sfiora il poker, Viatri lo realizza con un lob straordinario che va a battere il povero Lampe per il 4-0 del Peñarol. I manya potrebbero andare di goleada, ma sprecano occasioni preziose con Brian Rodriguez, Formiliano e il Toro Fernandez: la più clamorosa, però, arriva al 75′ quando Gaston Rodriguez si fa parare da Lampe il penalty concesso per un fallo su Canobbio. Poker Peñarol e vendetta contro le boliviane: gli ultimi incroci coi club ”d’altura” erano stati un autentico disastro per i carboneros, che tornano in corsa per la qualificazione.

⭐⭐⭐⭐⭐ for this finish from @OficialCAP's Lucas Viatri: pic.twitter.com/VLusyoFD76

— CONMEBOL Libertadores (@TheLibertadores) 15 marzo 2019

ATHLETICO PARANAENSE-JORGE WILSTERMANN 4-0: IL FURAÇAO TRAVOLGE I BOLIVIANI– L’Athletico Paranaense si trovava a un bivio: vincere e riaprire la corsa-qualificazione, oppure buttare via tutto ciò che aveva costruito vincendo la Copa Sudamericana 2018. I ragazzi di Tiago Nunes avevano perso contro il Tolima, ma il tecnico conferma la formazione: 4-1-4-1 con Camacho davanti alla difesa, Nikão, Andrade, Bruno Guimarães e Rony alle spalle di Marco Ruben. Il Wilstermann di Miguel Angel Portugal risponde con un 4-4-1-1: Nunez e Serginho in fascia, Chavez alle spalle di Lucas Gaucho. Il pallino del gioco è subito in mano al Furaçao, che domina nella gara casalinga all’Arena da Baixada: i rossoneri passano al 32′ e dopo un avvio combattuto, anche con un pizzico di fortuna. Rony conclude a rete, centrando in pieno Marco Ruben: rete dell’argentino e 1-0 per l’Athletico-PR. Male il Wilstermann, che sostanzialmente non reagisce e capitola al 36′: grande azione personale di Tomas Andrade, che va a battere Gimenez con un rasoterra preciso e implacabile. La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo: Renan Lodi segna il primo gol in Libertadores per il tris dei brasiliani, Gimenez tiene parzialmente vivo il Wilstermann con due belle parate su Nikão e Bruno Guimarães, evitando la goleada. L’Aviador si rende pericoloso con Serginho, che sporca per la prima volta i guantoni di Santos, ma riceve il poker all’88’: inserimento di Bruno Guimarães e zampata che vale il 4-0 finale. Grande dimostrazione dell’Athletico Paranaense, che nel prossimo turno sfiderà il Boca Jrs.

EMELEC-HURACAN 0-0: PARI SENZA RETI ALL’ESTADIO GEORGE CAPWELLEmelec e Huracan hanno bisogno di una vittoria, ma finiscono col fermarsi a vicenda in una gara ad altissima tensione. Mariano Soso cambia, schierando i suoi con un 4-1-4-1 che vede Arroyo davanti alla difesa, Romario Caicedo-Arroyo-Guerrero-Rojas in mezzo al campo e Brayan Angulo unico riferimento fisso in attacco. Mohamed conferma il 4-4-2 dell’esordio contro il Cruzeiro, con Auzqui, Damonte, Rossi e Roa in mezzo, e Lucas Barrios al fianco di Gamba. La prima occasione è dell’Huracan, che cerca il colpaccio in trasferta: Mancinelli spara alto di testa per il Globo, mentre Auzqui sbaglia dopo aver rubato un grande pallone in pressing. Emelec che reagisce però, sprecando con Rojas, ma è sempre l’Huracan ad avere le occasioni migliori: Gamba impegna Dreer con un tiro cross, Roa lo costringe a una grande parata con un tiro dalla distanza. Gli Electricos si fanno nuovamente vedere con errore di Brayan Angulo, ma il Globo sfiora nuovamente il gol: erroraccio di Auzqui e doppia occasione di Roa, che manda out un tiro a giro che prende un effetto imprevedibile. Pari che non soddisfa nessuno e accontenta entrambe: qualificazione ancora apertissima in questo gruppo.

LE CLASSIFICHE DEI GIRONI

GRUPPO A: Internacional 6, River Plate 2, Libertad e Palestino 1.

GRUPPO B: Cruzeiro 3*, Emelec 2, Deportivo Lara* e Huracan 1.

*giocheranno il 28 marzo all’1.30.

GRUPPO C: Universidad de Concepcion 4, Godoy Cruz e Olimpia 2, Sporting Cristal 1.

GRUPPO D: Flamengo 6, Peñarol e LDU Quito 3, San Josè 0.

GRUPPO E: Cerro Porteño e Nacional 6, Atletico Mineiro e Zamora 0.

GRUPPO F: Palmeiras 6, San Lorenzo 4, Melgar 1, Junior 0.

GRUPPO G: Boca Juniors 4, Athletico-PR e Tolima 3, Jorge Wilstermann 1.

GRUPPO H: Libertad 6, Universidad Catolica 3, Gremio e Rosario Central 1.

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.

L'articolo Copa Libertadores 2019, 2a giornata: poker Peñarol e Athletico-PR, pari Huracan proviene da Agenti Anonimi.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog