Magazine Attualità

Coppa Davis, Italia sotto con la Svizzera per 2-0. Ora serve il miracolo

Creato il 12 settembre 2014 da Nicola933
di Massimo Angelucci Coppa Davis, Italia sotto con la Svizzera per 2-0. Ora serve il miracolo - 12 settembre 2014

TENNIS-DAVIS-SUI-ITA

Di Massimo Angelucci. Nulla da fare per l’Italia di Coppa Davis Capitanata da Corrado Barazzutti. Simone Bolelli e Fabio Fognini sono stati sconfitti rispettivamente da Roger Federer e Stanislav Wawrinka per un totale complessivo di 6 set a 0 (zero). Ottima prova per Simone contro il numero 3 della classifica Mondiale, nonostante la sconfitta per 3 set a zero, l’elvetico ha dovuto sfoderare il suo miglior tennis e non concedere nulla al tennista azzurro che rispondeva colpo su colpo agli attacchi di Roger. E’ stato il servizio il colpo che ha aiutato Federer a vincere il primo singolare, a Bolelli sono state concesse solamente 3 palle break non sfruttate e nel tie break del primo parziale, a fare la differenza è stato un mini break a favore dello svizzero. Anche negli altri due set la partita è stata molto equilibrata e tutti i tifosi presenti al Palaexpo di Ginevra, pur sentendosi al sicuro grazie ai top player che schierava la Svizzera in campo, hanno avuto la sensazione che un minimo calo di tensione dell’ex numero uno del mondo avrebbe potuto complicare i piani dei rosso crociati. Nonostante l’ottimo match di Bolelli è Federer a portare a casa il primo punto:

Roger Federer b. Simone Bolelli 7-6 (5); 6-4; 6-4

TENNIS-DAVIS-SUI-ITA

Nessuna speranza invece per Fabio Fognini, le speranze azzurre si fondevano su una sua vittoria nella prima giornata di Coppa Davis, contro Stanislas Wawrinka. Il tennista italiano è subito sembrato deconcentrato contro un Wawrinka che ha sbrigato la pratica con un secco 3 set a zero portando la Svizzera sul 2-0. Non solo l’azzurro sembrava molto nervoso tra un punto e l’altro, ha anche polemizzato con il pubblico per il tifo che faceva a favore della Svizzera, ma ha anche commesso moltissimi doppi falli ed errori gratuiti che in queste sfide non si possono proprio commettere. Ci si aspettava un salto di qualità da parte di Fognini, soprattutto dal punto di vista comportamentale, che purtroppo non c’è stato.

Stanislav Wawrinka b. Fabio Fognini 6-2; 6-3; 6-2

Domani ci sarà il match di doppio che vedrà impegnati Federer e Wawrinka contro Andreas Seppi e Paolo Lorenzi, match che in caso di vittoria elvetica, darebbe la qualificazione alla finale per la nazionale rosso crociata. Servirà davvero un’impresa per conquistare il primo punto azzurro in questa Semifinale e mantenere viva una flebile speranza per domenica.

L’altra Semifinale vedeva di fronte Francia e Repubblica Ceca. Il risultato vede i transalpini in vantaggio per 2-0 nella splendida cornice del campo centrale del Roland Garros.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog