Magazine Rugby

Coppe Europee: Edinburgh sconfitto ma quasi ai quarti, per i Warriors un pareggio amarissimo

Creato il 12 gennaio 2020 da Soloteo1980 @soloteo1980

Edinburgh Rugby esce sconfitto dallo Stade Chaban-Delmas nello scontro al vertice contro il Bordeaux-Begles ma resta padrone del proprio destino e con un piede e mezzo nei quarti di finale di Challenge Cup.

I ragazzi di coach Cockerill, però, anche battendo con bonus Agen nell'ultimo turno (in programma sabato prossimo al BT Murrayfield) non avranno la possibilità di giocare il quarto casalingo avendo sprecato in Francia l'occasione di chiudere la Pool 3.

Prestazione dominante, quella dell'UBB, che va a riposo avanti 17-3 e completa l'opera nella ripresa, prendendosi anche il punto di bonus che serviva loro per garantirsi uno dei quattro posti nella classifica generale che garantiscono di giocare il quarto in casa.

Il match si chiude sul 32-17, per Edinburgh due mete in apertura (van der Merwe) e chiusura (Matt Scott) di secondo tempo che non servono però a nulla.

Pareggio amarissimo, invece, per i Glasgow Warriors contro gli Exeter Chiefs in Heineken Champions Cup. I Glaswegians devono dire quasi certamente addio (salvo eventi incredibili nell'ultima giornata) all'Europa perchè, con soli 12 punti in classifica, sono al momento la squadra peggio piazzata tra le seconde di tutte le pool.

È stata una partita incredibile, quella andata in scena ieri allo Scotstoun Stadium in un clima (vento forte e pioggia battente) che non ispirava certo grande rugby. I Warriors si sono trovati avanti 14-0 dopo soli 8′ (grazie alle mete di Seymour e Jones e al piede di Hastings), i Chiefs hanno recuperato, si sono a loro volta portati in vantaggio marcando tre mete di fila prima che George Horne mandasse le squadre a riposo sul 24-24.

Nella ripresa i Chiefs scappano ancora, ma ci pensa Matawalu a rimettere le cose in parità - a tempo scaduto Stuart Hogg spedisce, da sessanta metri, l'ovale sulla traversa.

Finisce 31-31, i Warriors raccolgono tre punti nonostante abbiano giocato per venti minuti in inferiorità numerica ma hanno un piede e mezzo fuori dall'Europa. Settimana prossima non basterà loro prendersi cinque punti a Salford contro gli ormai eliminati Sale Sharks per centrare i quarti ma serviranno risultati favorevoli anche dagli altri campi.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog