Magazine Società

Coronavirus, cambia di nuovo il modulo per l’autocertificazione: è la quarta volta in pochi giorni

Creato il 26 marzo 2020 da Stivalepensante @StivalePensante

" Sono state fatte delle ironie ma cambiano le disposizioni e noi dobbiamo aggiornare i moduli". Così il capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha commentato alcune ore fa, intervenendo ai microfoni di SkyTg24, la pubblicazione di un nuovo modulo per giustificare gli allontanamenti dal proprio domicilio in base ad impegni considerati inderogabili o della massima urgenza, nonostante la pandemia in corso.

Impegni e motivazioni noti a tutti gli italiani, dopo più di due settimane di isolamento a causa del coronavirus, anche se il documento dell'autocertificazione, da portare con sé ogni volta che si lascia il domicilio, ha oggi cambiato forma per la quarta volta.

L'obiettivo perseguito è sempre lo stesso: limitare il campo a chi sceglie in maniera imprudente di non rinunciare ad uscite tutt'altro che essenziali, e di farlo utilizzando come stratagemma proprio il foglio dell'autocertificazione e i suoi spazi bianchi da compilare.

Ma perché un altro modulo a due giorni di distanza dall'approvazione del precedente? "Avevo sottolineato l'esigenza di misure più efficaci - ha spiegato ancora Gabrielli - ed il governo ha fatto un nuovo decreto che, all'articolo 4, introduce un quadro sanzionatorio diverso. I comportamenti scorretti potranno venire sanzionati con l'articolo 452 del Codice penale, che punisce i comportamenti colposi con una pena fino a 12 anni di reclusione ".

Per scaricare il nuovo modulo di autocertificazione, cliccare qui.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog