Magazine Informazione regionale

Coronavirus, Renzi: “Dobbiamo riaprire e convivere uno o due anni con il virus”

Creato il 28 marzo 2020 da Vesuviolive

Coronavirus, Renzi: “Dobbiamo riaprire e convivere uno o due anni con il virus”

Coronavirus, Renzi: “Dobbiamo riaprire e convivere uno o due anni con il virus” "Questo virus ci farà ancora male. Non per settimane, per mesi e mesi. Il vaccino non c’è e se andrà bene torneremo ad abbracciarci tra un anno, se andrà male tra due", ha dichiarato Matteo Renzi in un'intervista all'Avvenire.it.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

"Riapriamo - continua - Perché non possiamo aspettare che tutto passi. Perché se restiamo chiusi la gente morirà di fame. Perché la strada sarà una sola: convivere uno o due anni con il virus". "Bisogna consentire che la vita riprenda. - ha detto l’ex presidente del Consiglio -  E bisogna consentirlo ora. Sono tre settimane che l’Italia è chiusa e c’è gente che non ce la fa più. Non ha più soldi, non ha più da mangiare. I tentacoli dell’usura si stanno allungando minacciosi, specialmente al Sud. Senza soldi vincerà la disperazione. Serve attenzione, serve gradualità, serve il rispetto della distanza. Ma bisogna riaprire". "Le fabbriche devono riaprire prima di Pasqua. - continua - Poi il resto. I negozi, le scuole, le librerie, le messe. Sì, non ci scambieremo il segno della pace ma torneremo a messa. O almeno a fare l’adorazione insieme". "La stagione del coronavirus ha un prima, un dopo, ma anche un durante. E nel durante bisognerà fare i conti con la realtà. Per un anno non ci daremo più la mano. Non staremo più attaccati nelle tavolate in pizzeria, si andrà al cinema e al teatro mantenendo la distanza di sicurezza. Si eviteranno i posti affollati e si lavorerà di più da casa. Si vivrà diversamente, ma si vivrà. Bisogna ripartire, però. Perché l’alternativa è chiudersi in casa e morire", ha concluso.

L'articolo Coronavirus, Renzi: “Dobbiamo riaprire e convivere uno o due anni con il virus” proviene da Vesuvio Live.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog