Magazine Attualità

“Corradino Mineo lascia il PD” e “Tra Roma e Milano…” – Due sonetti di Jena Camuna

Creato il 29 ottobre 2015 da Rosebudgiornalismo @RosebudGiornali
Pantagruels' meal by Gustave Doré

Pantagruels’ meal by Gustave Doré

Fra la sorpresa invero generale
si apprese che Mineo lasciò il PD.
La notizia ha rasentato il ferale
e il Paese tutto quanto si stupì.

Tutti ignoravano la fase claustrale
che ha visto il Corradino-colibrì
sparire da TV, radio, giornale,
nessuno mai chiedendo: “E quello lì…?”

Lo si dava già fuori dal Partito
dai tempi di Fassina e di Civati,
perché lì proprio che ci stava a fare?

E invece s’era solo ammutolito
e noi di lui ci si era già scordati.
“Se esco, mi farò forse notare?”

Tra Roma e Milano vince la meno peggio

E Roma non è più la Capitale,
Cantone ha detto senza esitazioni
nel senso voglio dir della morale,
perché davvero è terra di ladroni.

Tra mafia, poco importa se locale,
e scandali e affarismo e corruzioni
si parte bassi e poi via via si sale
su su fino a invischiare i caporioni.

Ci mancan gli anticorpi a ‘sta città
che invece pare abbondino a  Milano
che messi fuori i vari Formigoni

e i Mantovani dalla Sanità
par che abbia “mente sana in corpo sano”.
Ma intanto ‘a Roma è ‘n testa, ‘sti cojoni!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :