Magazine Africa

Cosa apprendo dai Samburu del Kenya? / Un libro fotografico dell' Associazione "Impegnarsi serve" di Torino

Da Marianna06

  Samburuwomen-799436
  

 

   Se è vero che bisogna conoscere per comprendere, un viaggio in Kenya  decisamente preceduto

   da adeguate letture è quello che occorre per stabilire un primo e corretto contatto con quel mondo

   complesso e misterioso, che si chiama Africa.

   Di proposte turistiche, anche alternative, le cosiddette “vacanze intelligenti”, ce ne sono

   ormai tante sul mercato ma la sollecitazione maggiore a me è venuta da un libro sui Samburu.

   Si tratta di un volume fotografico, in  cui alle  bellissime immagini s’intercalano interviste

   di esperti (missionari,giornalisti, viaggiatori ) che hanno avuto modo d’incontrare il popolo

   dei Samburu e di scoprirne, sul campo, valori e tradizioni.

  

   Il  libro é edito dagli amici dell’Associazione “Impegnarsi serve” di Torino.

   Per saperne di più ci si può rivolgere a :[email protected]

   Il libro,redatto nelle sue parti scritte, tanto in italiano che in inglese, si sofferma in particolare

   sulla relazione fondamentale che  le donne e gli anziani samburu stabiliscono con la natura.

   E soprattutto sul come coniugare per i Samburu la loro ricchezza culturale, che è notevole,

   con i valori di quella che è oggi la nostra cultura occidentale senza, tuttavia, tradire la propria

   identità.

  A proposito di religiosità, ad esempio, i Samburu sono profondamente convinti che Dio esiste

  e che ogni cosa creata è opera sua.

  E questo essi lo comunicano senza difficoltà alcuna, attraverso i loro semplici gesti nel quotidiano,

   al visitatore occidentale laico, che sovente è anche molto disincantato.

  Infatti, nel volume, il cui titolo è “Samburu. Con altri occhi”,  sono riportati anche, insieme ad

  interviste  e curiosità etnografiche e antropologiche , testi di preghiere

  tradizionali e miti, che si prestano ad una catechesi sulla fede, alla vita cristiana e alla preghiera.

  I Samburu, con la loro visione del mondo e dell’esistenza, possono insegnarci a riscoprire inoltre

   il valore della solidarietà  e cosa voglia dire senso di appartenenza ad una comunità.

  Una lezione quindi e degli insegnamenti nient’affatto trascurabili.

  Alla redazione del volume hanno collaborato e concorso diversi autori tra  i quali

 L. e D. Poretti, C.Masenga, B. e S.Perotti, e p. Giordano Rigamonti, missionario della Consolata, ideatore e guida  di "Impegnarsi serve” .

 

   A cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog