Magazine Informazione regionale

Cosa ci aspetta nel 2018?

Creato il 27 dicembre 2017 da Iniziativa21058 @iniziativa21058
l mondo del 2017 ha assistito a grandi “inizi” (anche se non sempre nuovi) e a grandi “conclusioni” (anche se non sempre definitive). È stato l’anno dell’insediamento di Trump e della disfatta – quella territoriale – dell’ISIS; dell’ascesa di un impetuoso principe ai vertici della monarchia saudita e dell’elevazione di un presidente – Xi Jinping – a leader indiscusso di una Cina sempre più potente; è stato l’anno in cui in Europa, che ha perso un pezzo, è divampato l’indipendentismo e in cui i populismi sono stati sconfitti alle urne; l’anno in cui l’economia globale è tornata a crescere, ma anche quello delle minacce di Kim Jong Un e dell’esodo biblico dei Rohingya in Myanmar.Ma cosa ci aspetta nel 2018? A questo interrogativo, l’ISPI ha voluto anche quest’anno dedicare un Dossier speciale sul “Mondo che verrà”, questa volta sviluppato in dieci domande, accompagnate da sei focus. Le risposte, come di consueto, sono affidate alle valutazioni di esperti di primo piano, a cui ancor prima che di “prevedere”, abbiamo chiesto di aiutarci a comprendere.
Cosa ci aspetta nel 2018?
Sviluppato in dieci domande, accompagnate da sei focus,affidando le risposte – orientate a ‘comprendere’ ancor prima che a ‘prevedere’– alle valutazioni di esperti di primo piano. Nell’anno che sta per concludersi siamo forse stati testimoni dei primi germogli di alcune delle grandi trasformazioni che muteranno il volto e gli equilibri di un mondo che finora abbiamo spesso dato per scontato. È probabile che già nel 2018 capiremo se di fronte a noi stanno crescendo fragili arbusti, o alberi secolari Scarica il dossier completo in pdf

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :