Magazine Psicologia

Cosa fa il consulente d'immagine per i professionisti e le aziende nel 2020

Da Dottmurray
Cosa fa il consulente d'immagine per i professionisti e le aziende nel 2020

Il consulente d'immagine ti da consigli di look?

La consulenza d'immagine è una disciplina nuova per noi italiani. Negli USA ha preso piede durante gli anni '80 per una necessità stringente: gli americani di default non hanno alcuna educazione al bello, all'armonia, al buon gusto, cose che per gli italiani non sono da imparare, perché siamo così immersi nella cultura dell'estetica che sapersi vestire in modo presentabile è nel DNA di tutti.
Il problema negli USA nasceva soprattutto dal fatto che a lavoro era possibile trovare dirigenti e soprattutto personale, in ciabatte e shorts per ricevere clienti.

Parlare di consulenza d'immagine in Italia è sempre foriera di equivoci, perché qui da noi invece il dirigente italiano a volte ne sa più di me di stile e scarpe artigianali. 

Credo sia ormai terribilmente riduttivo parlare del consulente d'immagine come di colui, o colei, che ti riveste da capo a piedi, in sessioni di shopping e ti dice cosa smettere d'indossare.

Un consulente d'immagine si occupa di tutto quello che va ben oltre il guardaroba

Negli anni '20 un consulente d'immagine si occupa di tutto quello che va ben oltre il guardaroba, ma che si apre soprattutto alla comunicazione dell'immagine. Un'immagine del professionista o dell'imprenditore che è costituita da tantissimi elementi come per esempio la comunicazione non-verbale, le foto profilo sui social, il modo in cui i nostri dipendenti rispondono ai clienti, cosa postiamo sui social: le idee politiche, le vacanze e la vita privata, le cause che sposiamo, ecc.

Quindi il nostro abbigliamento non conta?

Certo che il modo in cui scegliamo un abito piuttosto che un altro, ha importanza, ma a lavoro acquista valore come strumento di comunicazione, solo se siamo consapevoli di cosa stiamo raccontando di noi come professionisti e s'inserisce in un lavoro più ampio sulla nostra comunicazione.

Quando mi chiedono "Ti occupi di psicologia della comunicazione e consulenza d'immagine? Allora dai consigli su come vestire bene?" mi viene da sorridere, perché il nostro abbigliamento è la parte più esterna della nostra immagine. 

La nostra immagine parte da dentro: dalla nostra storia, il nostro modo di essere, le nostre aspirazioni, le nostre insicurezze e le nostre risorse. Se vogliamo comunicare la nostra professionalità, raccontare, online e offline, che lavoro facciamo, come lo facciamo, i valori per noi importanti, è necessario essere consapevoli della nostra immagine e conoscerci davvero bene.
Credo sia questo oggi il mandato per il consulente d'immagine al passo con i tempi, che si occupi di consulenza per professionisti e aziende.

Sei un professionista o un imprenditore e ti stai chiedendo come la comunicazione d'immagine possa aiutarti nel raggiungere più obiettivi nel tuo lavoro?Scopri i miei percorsi di training e formazione su  PUBLIC SPEAKING E FORMAZIONE


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog