Magazine Cultura

Cosa regalare a Natale? #4

Creato il 24 dicembre 2017 da Leggiamo
Lettori, siete ancora in tempo! Domani è l'ultimo giorno, ma alzi la mano chi non ha finito di comprare i regali! Io sono stata brava, ieri ho avuto l'ultima sessione di shopping e devo dire che sono soddisfatta. Di quello che ho preso e di quello che sto ricevendo.
Oggi parliamo di gialli e thriller, perché diciamocelo, il mood del 24 è quello. Ansia, acqua alla gola, l'orologio che fa tic tac... troveremo il regalo giusto in tempo? Quindi, che la suspense abbia inizio!
Cosa regalare a Natale? #4
Ovviamente io non posso non consigliare Donato Carrisi, ma restringo la scelta a Il Suggeritore (qui la recensione) e allo stupendo meraviglioso e incredibile L'Uomo del Labirinto (qui la recensione) che si potrebbe definire una sorta di spin-off. Se amate i misteri, le trame torbide, i finali shock, non fatevi scappare questi due capolavori. Carrisi è una delle migliori voci italiane in questo campo. Anzi, per me, la migliore.

Sempre a proposito di Donato, sapete chi ha consigliato durante la live su Facebook di pochi giorni fa? Sebastian Fitzek. Io sono anni che vi dico quanto sia bravo, lo preferisco anche a Wolf Dorn, ma penso che la sua opinione conti più della mia. Adesso non avete più scuse, vi tocca scoprirlo e farlo scoprire.Dell'autore tedesco senza dubbio i migliori sono La Terapia (recensione) e Il Ladro di Anime (recensione), ma probabilmente uno qualsiasi dei suoi titoli saprà stupire e sarà ben accetto.
  
Un thriller più intimo, per certi versi più femminile, perché ha per protagonista il Dolore con la D maiuscola - quello di una madre che ha perso la sua bambina - è Nero Come il Ricordo di Carlene Thompson. Vi lascio il link alla recensione (qui) senza aggiungere altro se non che questo romanzo merita tantissimo.
Restando in ambito romanzi al femminile se non lo si è letto consiglio di regalare L'Amore Bugiardo della diabolica Gillian Flynn. Autrice straordinaria, a suo modo sadica, perversa, incredibilmente brava nel tratteggiare la folle psicologia dei personaggi. Qui la mia recensione.
  
Io sono sempre a favore del romanzo stand alone, ma le saghe si possono regalare, a patto che si parta dal primo titolo della serie. Quindi Il Richiamo del Cuculo per far conoscere il lato giallo di Zia Rowling o Il Pipistrello di Jo Nesbo per far scoprire un ancora giovane detective Harry Hole.
Infine due uscite del 2017 (facilissime da reperire nelle librerie fisiche)  che ritroverete anche nella classifica di Goodreads tra i libri più votati nell'anno. Sto parlando di Ogni Piccola Bugia di Alice Feeney e Final Girls le Sopravvissute di Riley Sager. Il primo ha un risvolto psicologico a detta di tutti, davvero d'impatto, il secondo ha tinte più dark che sembrano sfociare nell'horror. Io li voglio. Quindi voi regalateli pure, io me li autoregalo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines