Magazine Moda e Trend

Costanza Carcciolo sbotta su Instagram sui suoi “chili in più”

Creato il 11 aprile 2019 da Valentinap @mammeaspillo

Costanza Caracciolo sbotta su Instagram contro haters e giornalisti che sottolineano i suoi presunti chili in più: “Ma siamo pazzi?!”

Costanza Caracciolo si è stancata dei commenti sul suo peso post-gravidanza e lo esterna in modo molto chiaro su Instagram.

La Caraccciolo, mamma da 4 mesi di Stella, è stata “accusata” già in gravidanza di essere diventata “una balena” e se questo è venuto dagli haters, i giornalisti hanno fatto la loro parte.

La ex velina posta così nelle sue IG Stories alcuni articoli pubblicati a riguardo e chiarisce: “Io rimango basita, non tanto per i commenti che mi fanno, che lasciano il tempo che trovano. In tante neanche mi seguono, quindi diciamo che lo fanno di mestiere: rompere i cogli*ni!”.

Costanza Carcciolo sbotta su Instagram sui suoi “chili in più”

Costanza Caracciolo, tra l’altro, è spesso paragonata alla ex collega ed amica Federica Nargi, che non ha mai perso la forma e sembra non aver nemmeno partorito: “Voi che dite: ah finalmente una naturale, una di noi. Non è così! Non è che se una perde i chili subito è un alieno e chi non li perde subito è una di noi. Siamo tutte uguali, il metabolismo è differente, c’è chi mangia di più, c’è chi mangia di meno, c’è chi decide di allattare e chi decide di non farlo. Rilassatevi! Godetevi la vita, godetevi il momento, sti caz*i! Mi avete rotto i coglio*i!”.

Ed ha proprio ragione: ognuno ha il proprio corpo e un corpo post parto ha tutto il diritto – a maggior ragione – di essere lasciato in pace!

Costanza Carcciolo sbotta su Instagram sui suoi “chili in più”

Costanza è arrabbiatissima e si fa portavoce delle neomamme, dicendo che dovrebbero essere lasciate in pace.

“Il fatto che alcuni facciano degli articoli, su un argomento così delicato, che tra l’altro non mi riguarda, perché comunque quattro mesi fa io ho partorito e mi mancano due, tre chili in più… Ma sti caz*i! Ho partorito mia figlia! Ma siete pazzi?!”.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog