Magazine Psicologia

Counseling transpersonale e mentalità flessibile del cliente

Da Lucap12 @lucapittioni
Counseling transpersonale e mentalità flessibile del cliente

Negli incontri di counseling transpersonale è necessario valutare il grado di flessibilità della mente di un cliente. Nella mentalità del cliente dovrebbero esserci determinati livelli di autonomia ed indipendenza dalle figure genitoriali o dai loro sostituti nella vita odierna. Un datore di lavoro, un insegnante, un familiare, un politico, un dirigente oppure un'istituzione possono infatti irrigidire la mentalità delle persone. Il cliente può essere circondato da persone con menti rigide nell'ambiente di lavoro, familiare e sociale che cercano di sopprimere la propria ed altrui natura spirituale. Nel counseling transpersonale il professionista solitamente aiuta il proprio cliente a resistere alle sollecitazioni repressive dell'ambiente di vita e lavoro e valuta il grado di flessibilità mentale allo scopo di determinare l'idoneità di una persona alla crescita spirituale interiore. Il cliente privo di flessibilità mentale cercherà infatti di sabotare il proprio percorso di evoluzione allo scopo di evitare la fatica e l'impegno necessari per superare l'incomprensione ed il disconoscimento dell'ambiente di lavoro, sociale e familiare. Il cliente con una mentalità flessibile dimostrerà invece di attingere alle proprie risorse interiori creative ed umane per superare i vari ostacoli posti dalla società alla propria crescita spirituale. La mentalità flessibile aiuta il cliente anche nei momenti della vita in cui gli amici, i familiari o le istituzioni disapprovano i cambiamenti creativi e sani della professione o dell'ambiente in cui vivere. Il cliente con una scarsa flessibilità mentale cerca invece l'approvazione delle persone che lo circondano nella vita lavorativa, sociale e relazionale. Questo tipo di cliente è inadatto al counseling transpersonale perché teme la propria originalità e creatività umana. Il cliente con una mente rigida tende inoltre ad accusare ed incolpare il mondo esterno perché è incapace di leggere la realtà ed i fatti senza interpretazioni o distorsioni e di superare i problemi della vita attraverso lo slancio creativo. Il cliente con una mente flessibile è invece riflessivo nei confronti dei problemi della vita e cerca i percorsi di evoluzione che rispettano la vita altrui ed evitano l'inibizione creativa, umana e spirituale delle persone.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog