Magazine Cucina

Cream tart

Da Profumodarancia

cream tart

Il mio blog compie il suo primo anno e ho deciso di festeggiarlo preparando una cream tart.

La cream tart è la torta che va tanto di moda quest’anno, un dolce fatto con frolla, sablè, ma volendo anche pan di spagna farcito con una crema sostenuta, quindi una torta semplice ma che diventa molto scenografica grazie alle decorazioni fatte con frutta, fiori, meringhe e macarons. Un’altra cosa caratteristica di questa torta è che potete dargli la forma che preferite: numeri, lettere e cuore.

Quindi è un dolce semplice ma che potrete usare per ogni evento e che fa una bella figura.

Io ho deciso di fare una pasta sablée e usare come crema la namelaka. Era da un po’ che volevo assaggiare questa crema, ma non faccio mai torte così ne ho approfittato l’ho sperimentata in questa occasione.

La namelaka è una crema velluatata e soffice inventata da un pasticciere giapponese senza uova e senza farina, si fa con cioccolato bianco, latte, panna e gelatina. Non va cotta, appena fatta è liquida ma dopo 10 ore in frigo assume una consistenza cremosa con cui potete farcire usando un sac à poche crostate, torte e cupcakes.

Io non sono brava con le torte ma questa cream tart è davvero facile, inoltre è venuta buona e bella, ci vuole solo un po’ di tempo per dei riposi in frigo.

Nelle decorazioni di questa torta ci sono spesso i fiori, se volete usarli assicuratevi che siano fiori per uso alimentare e che non siano trattati, io per sicurezza ho usato quelli in cialda.

Un’altra piccola nota una volta farcita la torta l’ho lasciata in frigo per una notte, in questo modo la frolla si è ammorbidita ed è stato possibile tagliare le fette senza che si rompessero.

Con queste dosi mi è venuto un uno lungo 29 cm, ma mi è superata la frolla quindi può venire anche qualche centimetro più grande, 33-34 cm.

Cream tart

Ingredienti

per la pasta sablée

  • 220 g di farina
  • 45 g di fecola
  • 1 uovo medio
  • 130 g di burro
  • 110 g di zucchero
  • aroma di vaniglia

per la namelaka

  • 300 g di panna fresca
  • 210 g di cioccolato bianco
  • 150 g di latte
  • 4 g di gelatina
  • mezza bacca di vaniglia

Per decorare

  • fragole
  • more
  • mirtilli
  • fiori in cialda
  • meringhe

Procedimento

Per prima cosa iniziate a preparare la sablée, mettete su un piano la farina, la fecola e il burro a tocchetti, iniziate a lavorare fino ad ottenere un composto sabbioso ( potete mettere tutto nel mixer, farete prima).

Aggiungete un pizzico di sale, lo zucchero, la vaniglia e l’uovo e impastate brevemente fino ad ottenere un impasto liscio. Coprite con pellicola e mettete in frigo per qualche ora.

Nel frattempo disegnate su un cartoncino o sulla carta forno il numero che vi serve o la lettera e ritagliatelo.

Prendete il panetto che dal frigo, stendetelo su un piano infarinato, poggiatevi sopra la forma e ritagliate con la punta di un coltellino affilato. Dovete tagliare 2 numeri, vi avanzerà della frolla che potete usare per fare dei biscotti, io ci ho fatto anche dei cuoricini che ho usato per la decorazione.

Mettete i numeri che avete ricavato in una teglia su della carta forno, bucherellateli con una forchetta e metteteli in frigo per un paio d’ore, questo serve per non far gonfiare la frolla in forno.

Cuocere a 180°C per circa 15 minuti, comunque fino a doratura. Sfornate e lasciate raffreddare.

Preparate la namelaka, mettete a bagno i fogli di gelatina per 10 minuti, fate bollire il latte con la bacca di vaniglia, tagliate a pezzetti il cioccolato. Togliete la vaniglia dal latte,strizzate la gelatina , unitela al latte e fatela sciogliere bene.

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, aggiungete il latte al cioccolato in 3 volte e mescolate. Poi unite la panna a filo e mescolate con il minipimer per pochi secondi senza inglobare aria.

Coprite e mettete in frigo per 8/12 ore.

Assemblaggio della cream tart

Poggiate il primo numero su un piatto da portata, mettete la namelaka in un sac à poche e decorate con ciuffi di crema tutta la base.

Adagiate il secondo numero sulla crema e ricopritelo con altra crema, sempre usando il sac à poche.

Lasciate riposare in frigo per una notte, o comunque 8-10 ore.

Dopo questo tempo potete sbizzarrirvi con le decorazioni, io ho messo la frutta, dei fiori in cialda, cuori di frolla e delle meringhette.

Conservate la torta in frigo.

Per non perdere le mie ricette seguimi anche su facebook e lascia un mi piace alla pagina di Profumo d’arancia clicca qui


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines