Magazine Cucina

Crostata morbida alle mele (vegan)

Da Unpinguinoincucina

Weekend chiama torta e il Pinguino risponde dopo una luuuuuunga pausa dalla pasticceria. Ho risposto in piccolo, perché conosco i miei polli e, infatti, al secondo giorno i musetti erano già un po’ lunghi perché: “Ancora torta?”. >.< Lo so, è colpa mia e delle mie colazioni diverse ogni giorno. ^.^’ Ma adesso che finirà la stagione dei gelati ci saranno anche le merende del weekend e allora sì che vi frego! ;-p Questo per dire che potete tranquillamente raddoppiare le dosi e usare uno stampo da 26cm. ;-)

Inutile dire che la spacciatrice di ricette dolci facili e veloci è sempre lei, Chiarapassion. ;-)

crostata-morbida-alle-mele-vegan

Crostata morbida alle mele (vegan)
Ingredienti per uno stampo da 18cm:
per la frolla vegana:
125g di farina 00
40g di zucchero
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
50g di acqua calda
30g di olio di semi
inoltre:
1 mela
3 cucchiai di marmellata di albicocche
1 manciata di nocciole
succo di limone
Preriscaldare il forno a 180°.
Tagliare la mela, con tutta la buccia, a fettine sottili di ca. 4mm, bagnarle con il succo di limone e tenerle da parte.
In una ciotola unire la farina con lo zucchero, il sale, il lievito, l’olio e l’acqua e mescolare il tutto con una forchetta fino a ottenere un impasto morbido (ad un certo punto, io ho usato le mani). 
Imburrare e infarinare lo stampo e stendervi l’impasto con le mani.
Ricoprire la base con un sottile strato di marmellata (2 dei 3 cucchiai indicati) e disporvi le fettine di mela sovrapponendole leggermente.
Diluire la marmellata rimasta con un cucchiaio di acqua, riscaldarla brevemente sul fuoco o nel microonde e spennellare le mele.
Infine, spolverare con le nocciole tagliate a pezzetti.
Cuocere la crostata nel forno caldo per 35-40 minuti, fino a doratura (se a metà cottura le mele dovessero scurirsi troppo, ricoprire con un foglio di alluminio).
Sfornare e lasciare raffreddare prima di togliere la crostata dallo stampo.

crostata-morbida-alle-mele-vegan

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog