Magazine Informazione regionale

Crotone-Napoli: domani il tutto per tutto. In ballo per gli azzurri un titolo e una vetta!

Creato il 28 dicembre 2017 da Vesuviolive

SSC Napoli foto

Crotone-Napoli, domani alle 20:45, chiuderà questa prima parte di campionato, prima delle meritate, ma brevissime vacanze di fine anno, soprattutto se si tiene conto che già il 2 Gennaio il Napoli sarà in campo al San Paolo contro l’Atalanta per la seconda di Coppa Italia, dopo la vittoria contro l’Udinese.

A prescindere dalle statistiche e dalla netta superiorità qualitativa e tecnica della squadra di Sarri, il Napoli non dovrà dare nulla per scontato, nè sottovalutare una partita fondamentale, soprattutto perchè, in caso di vittoria il Napoli chiuderebbe in testa alla classifica, confermandosi campione d’Inverno, un primo importante obiettivo per dare un’ennesima prova schiacciante che quest’anno il Napoli c’è.

Ma il Crotone, non renderà la partita facile agli azzurri e Zenga in conferenza stampa su questo è stato chiarissimo

“Giocare contro avversari come il Napoli è stimolante, ti porta a confrontarti con i grandissimi del calcio. E allora dobbiamo scendere in campo con la gioia di giocare al calcio, con la voglia di fare una bella partita e con la determinazione di mettere in pratica le cose che stiamo preparando”. 

Per questo motivo, con un Napoli che imposta un gioco tutto volto alle costruzioni offensive, elaborate con una fluida maniacalità, mister Zenga proverà domani a mettere in difficoltà gli azzurri, giocando su un simile approccio. Anche se, con l’umiltà che lo ha sempre contraddistinto sa che, dall’altra parte Maurizio Sarri ne sa sempre una più del diavolo, con la tempra di chi ha conquistato con sacrificio e studio quello che oggi ha: “Ha fatto un percorso straordinario. Chiunque al suo posto avrebbe potuto mollare, e invece lui ha tenuto duro e ora si trova dove merita, in un top club di livello europeo”.

Quindi domani non si scherza. E per questo motivo Sarri, non proporrà nessun turnover esagerato, ma schiererà i suoi uomini migliori, quelli che contro la Sampadoria, nonostante accusati da tutti di essere stanchi e spompati, hanno retto il dinamico ritmo della gara, vincendolo in  maniera esemplare e con il solito gioco bello e veloce. Quindi, fuori Mario Rui sulla sinistra, per la squalifica, sostituito provvisoriamente da Hysaj e dentro il signor Maggio, ancora padrone della fascia destra. Nessuna rivoluzione negli altri reparti, con il solito tridente dei piccolletti e il centrocampo ben calibrato tra forza, assicurata da Allan ed eleganza, garantita da Hamsik e Jorginho. Coppia centrale in difesa Koulibaly e Albiol.

Zenga, di riflesso, proporrà un perfetto 4-3-3, con Faraoni, Sampirisi, Ceccherini, Martella nella retroguardia, Rohden, Barberis, Mandragora al centrocampo e in attacco Budimir, affiancato da Trotta e Stoian.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :