Magazine Società

ctrl+c ctrl+v e altre combinazioni

Creato il 19 febbraio 2020 da Plus1gmt

Ho partecipato, un paio di settimane fa, a un corso di formazione dedicato all’insegnamento dell’informatica nella scuola del primo ciclo. Mi ha fatto piacere avere la conferma, da gente molto più accreditata di me, dei tre errori fondamentali che dovrebbero essere al centro del dibattito su tecnologia e digitale nella didattica:
– l’ossessione per il coding lascia il tempo che trova
– gli investimenti nelle LIM hanno fatto sprecare risorse incolmabili alla scuola pubblica
– il mito che i millennials sono digital è da sfatare

Questo perché
– il coding lo si insegna da sempre e si chiama matematica
– portare Internet veloce e pronta a sostenere accessi simultanei illimitati alle scuole e dotare le classi di un pc di ultima generazione con un economico proiettore sarebbe stato più utile, consentendo agli studenti di usare il pc e non la tecnologia touch della lavagna (fuorviante rispetto alle potenzialità del touch come lo intendono gli studenti con i dispositivi che hanno a casa)
– i millennials saranno bravi con Tik Tok ma non sanno formattare un testo o creare un grafico con Excel. Magari quando entreranno nel mondo del lavoro non si useranno più Word o i fogli di calcolo, ma possiamo escludere che Tik Tok sarà il loro workspace.

Vi giuro che penso queste cose da sempre e che, da quando faccio l’insegnante, ho appurato che è proprio così. Per questo insegno informatica partendo dalle tabelle, dalla somma automatica, impostare i margini e suddividere le linee con i punti elenco senza impazzire.

Per non parlare dei tasti funzione e delle combinazioni che velocizzano le operazioni. Le freccine per andare su e giù e all’inizio e alla fine, il tab per passare da un campo al successivo, rinominare i file con F2, ctrl+a ctrl+x ctrl+c ctrl+v e tutte quelle figure in cui le dita si incrociano sulla tastiera come una partita a Twister.

E mi spiace che Larry Tesler, l’inventore del copia-incolla, sia appena scomparso a 74 anni. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita. Chissà con quali altri shortcut avrebbe potuto migliorarci la vita.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine