Magazine Società

Cuvio, grazie a maestre e genitori nasce una biblioteca alla scuola primaria

Creato il 22 febbraio 2019 da Stivalepensante @StivalePensante

La scuola primaria di Cuvio, grazie all'interesse e all'impegno delle maestre e del "Comitato dei Genitori", sta lavorando ad un bel progetto, in collaborazione anche con il comune, che nei prossimi mesi porterà alla creazione di una biblioteca interna, che sarà gestita direttamente dai piccoli studenti dell'istituto (sito in via Tito Livio 2).

L'idea è stata messa in atto grazie ad alcuni fondi donati dalla Pro Loco, che sta permettendo di allestire in un'aula vuota dell'edificio la biblioteca, dove i bambini potranno consultare gratuitamente i libri e i volumi messi loro a disposizione.

In questo momento, dopo il lavoro di imbiancatura da parte di tanti papà volontari, che hanno preso in mano i pennelli ed hanno dato colore al locale, le maestre e le mamme si stanno interessando della parte di catalogazione dei libri e della parte creativa, per rendere la biblioteca fruibile in ogni sua piccola sfaccettatura. La biblioteca, poi, sarà colorata in modo artistico, ma al momento non è è stata svelata nessuna indiscrezione: le mamme stanno lavorando al disegno.

"Ora facciamo un appello a tutti i cittadini e ai residenti di Cuvio - racconta Roberta Tagliati, una delle maestre responsabili -, affinché ci portino libri usati, in buono stato, da poter mettere a disposizione dei bambini. I libri possono essere consegnati ogni giorno dalle 8 alle 12 a scuola, o in comune negli orari di apertura. Abbiamo voluto realizzare quest'iniziativa perchè a scuola abbiamo numerosi libri di narrativa, così abbiamo pensato di creare una biblioteca non solo per dare la possibilità ai ragazzi di prendere i libri e consultarli, ma anche per organizzare incontri di lettura ed eventi culturali".

Una volta inaugurata, probabilmente nei prossimi mesi, saranno i bambini i veri protagonisti, perchè a turno diventeranno bibliotecari, allo scopo di far gestire ed organizzare a loro l'attività, ovviamente sotto la supervisione degli insegnanti e della dirigente scolastica Emanuela Sonzini.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog