Magazine Cultura

Da Cuore oscuro di Naomi Novik

Creato il 30 ottobre 2017 da Martinaframmartino

Da Cuore oscuro di Naomi NovikFuori dalla valle possono dire quello che vogliono, ma il nostro Drago non si mangia le ragazze che prende. A volte ci capita di sentire le storie che raccontano i viaggiatori di passaggio: parlano come se praticassimo sacrifici umani, come se lui fosse un drago vero e proprio. Ovviamente non è così: sarà anche uno stregone immortale, ma resta comunque un uomo, e i nostri padri farebbero fronte comune per ucciderlo, se lui volesse divorarsi una di noi ogni dieci anni. Lui ci protegge dal Bosco, e noi gli siamo riconoscenti, ma non fino a quel punto.

Non le divora realmente, però la sensazione è quella. Si porta una ragazza nella torre e dieci anni dopo la lascia andare, ma a quel punto lei è una persona diversa. Indossa vestiti troppo raffinati, parla come una donna di corte, e poi ha alle spalle dieci anni di convivenza con un uomo, perciò ovvio che a quel punto sia perduta, anche se tutte sostengono di non essere mai state sfiorate con un dito. Cos'altro potrebbero dire, del resto? E c'è anche di peggio: quando le libera, il Drago dona loro, come dote, una borsa colma d'argento, così chiunque sarebbe felice di diventarne il marito, perdute o no.

Le ragazze però non vogliono sposare nessuno. Non vogliono affatto restare qui.

Questa voce è stata pubblicata in anteprima e contrassegnata con Naomi Novik. Contrassegna il permalink.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines