Magazine Informazione regionale

Da dove vengono la nuova assessore all'ambiente e il nuovo capo di Ama? Da questa foto

Creato il 12 novembre 2019 da Romafaschifo

Da dove vengono la nuova assessore all'ambiente e il nuovo capo di Ama? Da questa fotoTorniamo a bomba dopo tre anni di volontario silenzio sulla romanzesca combriccola grillina del Municipio XIV. Una vergogna incastonata nella vergogna complessiva del Comune. Ne abbiamo parlato talmente tanto che trovate un coverage giornalistico da paura facendo rapide ricerche.Silenzio volontario perché nonostante il lerciume di parentele, amicizie dei tempi un pò sfigati delle superiori, okkuparoli nullafacenti ripuliti nominati assessori con relativa compagna deputata, conflitti di interesse che ancora oggi gridano vendetta, il merito e la trasparenza chiusi in un cassetto dei sogni; ci eravamo detti: “comunque qualcuno li ha eletti democraticamente, lasciamoli lavorare, non perdiamoli di vista ma lasciamoli lavorare”.Da dove vengono la nuova assessore all'ambiente e il nuovo capo di Ama? Da questa fotoAbbiamo osservato che il parco lineare ciclopedonale ancora non è stato preso in carico dal Comune e la pulizia viene ancora fatta da sparuti volontari oppure una volta l’anno da RFI e subito partono roboanti post; il parco di Monte Ciocci è ormai un ritrovo di alcolizzati e macchinette e la casina al suo interno distrutta, le strade sprofondano e se ne viene riasfaltata mezza si scrive sui social come se avessero rifatto tutta Roma.Sono cambiati qualcosa come 6 assessori al bilancio... la monnezza è ormai un tuttuno con il paesaggio, l’Ex Lavanderia continua ad organizzare sagre, feste, balli, convegni in un locale pubblico okkupato dove continua a gestire alla faccia di tutti i cittadini onesti anche un baretto davanti all’Ufficio Tecnico Municipale, ma tanto loro fanno kultura.Ricordiamo che in un articolodel 2016 parlammo abbondantemente dell’Ex Lavanderia, che è incredibilmente il luogo in cui si è tenuta l’unica assemblea pubblica degli eletti e degli attivisti grillini a Roma, ribadiamo un luogo pubblico dall’enorme valore storico ed economico okkupato.Le commissioni trasparenza municipali hanno un singolare record, i consiglieri grillini non partecipano praticamente mai, davvero sembra incredibile ma è proprio così.Forte Trionfale ed il suo progetto di riqualificazione sono stati censurati e messi nel dimenticatoio.Piazza Guadalupe è un ritrovo di barboni ed abusivi h24 ma la Sindaca ci organizza giornate spot, il mercato rionale di Piazza Thouar sembra quello di Nairobi con tutto rispetto per l’Africa ma dicono che lo riqualificheranno dal 2013; intanto quello di Primavalle è praticamente morto...La via Francigena, l’Insugherata, il Pineto... dipendono da altri enti...Nessun progetto di sviluppo, nessuna idea di futuro, nessuna prospettiva, poraccitudine alla potenza ennesima ed attesa del 27 per l’incasso dell’obolo.

Oggi dopo tre anni torniamo a scrivere di questi eroi moderni riprendendo un vecchio articolo ed in particolare una vecchia foto, quella dei candidati municipali a 5 Stelle del lontano 2013.Da dove vengono la nuova assessore all'ambiente e il nuovo capo di Ama? Da questa foto
Da dove vengono la nuova assessore all'ambiente e il nuovo capo di Ama? Da questa foto
Da dove vengono la nuova assessore all'ambiente e il nuovo capo di Ama? Da questa fotoParlammo in questo articolo delle svolte miracolose accadute ai soggetti presenti, ma davvero non osavamo immaginare che oltre alla futura Sindaca (nel 2013 prese 106 preferenze nel suo Municipio...) oltre ai Presidenti di tre commissioni Poltronissimo Terranova, Iorio e quel simpaticone di Diario, ci saremmo dovuti ristudiare i soggetti presenti nella foto in alto e ritrovarci l’Assessore all’Ambiente Laura Fiorni (95 preferenze; novantacinque!!!) ed il neo AD unico di Ama Stefano Antonio Zaghis che con le allora 28 preferenze (ventotto!!!) sparì con disonore da tutti i radar grillini. Era tutti lì, tutti assurdamente lì. La città è in pugno di un gruppetto di amici del quartierino. Perché? Perché alla fine stringi stringi tutti sono scappati e gli incarichi cruciali sono andati nelle mani dei ragazzi del muretto del 14esimo municipio, gli unici rimasti in assenza di professionisti, in assenza di meritocrazia, in assenza di persone capaci, in assenza di gente qualificata che - negli anni - è tutta fuggita a gambe levate. Il più possibile lontana da questa banda di ciarlatani. Aspettiamo che ci illumini Andrea Severini in Raggi sulle prossime mosse di questa piccola squallida lobby municipale che si è piazzata in ruoli cruciali per la nostra città...magari ripartendo dalla fantozziana Coppa Cobram del primo dimenticabilissimo Monte Mario Bike Tour dove nulla è cambiato se non peggiorato...


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog