Magazine Curiosità

"Da ottobre inizia il tour di Seminari intensivi di Federico Bellini"

Da Risveglioedizioni
ottobre inizia tour Seminari intensivi Federico Bellini(Nella foto, Stanley “Voce Buona” Elk un Heyoka indiano dei giorni nostri)
"Io sono a favore e contro tutto, non mi pongo limiti, sono nella Matrix e la utilizzo in quanto pedina, ma ne faccio esperienza in quanto essenza. Arconte o non Arconte, Schiavo o non Schiavo, Agente o non Agente, vivo ciò che l'Universo offre senza pormi limiti e accolgo ciò che di meglio il mondo e la vita ha da offrirmi per raggiungere i miei obbiettivi. E' quando ti imponi qualcosa e vai contro anche una sola cosa, che limiti la tua esistenza. I confini sono solo mentali, l'eternità è tutta intorno a noi." (Federico Bellini)
"Il Metodo Heyoka" Percorso Esperienziale a cura di Federico BelliniL’Heyoka (o il Contrario) è, nella cultura dei Nativi, un personaggio “Sacro” al quale vengono attribuiti grandi poteri in virtù dei quali è temuto e rispettato, al punto che i suoi interventi vengono spesso interpretati quali stimoli di riflessione continua ed incessante. Egli è un “Agevolatore di Pensiero” o più propriamente, come il sottoscritto fu definito da un carissimo amico, un “Masturbatore della Coscienza”. L’Heyoka non nasce così ma riscopre la sua vocazione quando gli Spiriti, i “Wakinyan”, gli “Esseri del Tuono”, lo incontrano durante il suo cammino di consapevolezza, a cui poi affidano l’arduo compito di servire tutti coloro che si rivolgeranno a lui per richiedergli aiuto. 
Per ricevere, quindi, tale investitura di “Sacerdote”, si sottopone ad una cerimonia di iniziazione, conscio del fatto che dovrà accettare ritualmente la sua morte in chiave simbolica, appannaggio di una nuova rinascita, e per quanto doloroso possa prospettarsi questo cambiamento, non si sottrae a tale sofferenza voluta dal Grande Spirito Universale. Superata questa grande prova entra infine a far parte di una “Confraternita” all’interno della quale apprenderà i comportamenti, le tecniche e i segreti delle tradizioni sacre e più antiche (a più livelli, anche cosmiche). Egli annulla sé stesso ed accetta di vivere come esempio e guida spirituale per il prossimo, al tempo stesso smette di vivere per sé stesso e comincia a farlo come specchio degli altri, così il suo atteggiamento di “Contrario” lo porta, specie per chi lo osserva, a riflettere con una più attenta ed ampia visione, rispetto ai vari comportamenti, gli usi, i costumi, persino i “programmi” del proprio prossimo. 
In questo risiede il suo essere un “Masturbatore della Consapevolezza”, perché in quanto tale, annullando sé stesso e potendo rispecchiarsi in ognuno, egli diventa il veicolo della manifestazione spirituale più autentica e genuina. Anticamente egli era l’uomo-medicina, il guaritore, il segugio della caccia, il consigliere della libido sessuale altrui, come sapeva controllare gli eventi atmosferici, ovvero l’energia mettendola al servizio di quanti chiedevano a lui soccorso. L’Heyoka è un “Pagliaccio Sacro”, perché nel mentre trasmette la sua funziona sacra, temuta, rispettata e giustamente accolta, il suo lato comico, frivolo, divertente, poco serio, spesso osceno e non rispettato, diventa a sua volta veicolo di ulteriori messaggi sacri.
E al giorno d’oggi? Ovviamente i tempi sono cambiati, gli Heyoka di oggi non si lavano più nel fango o cavalcano i cavalli al contrario, nemmeno pone più la sua tenda in disparte, fuori dal cerchio delle altre negli accampamenti indiani, con l’apertura disposta in un punto cardinale ovviamente contrario rispetto a tutte le altre, perché il “Pagliaccio Sacro” vive in mezzo a noi, incarnandosi anche nella nostra cultura occidentale, ma rispetto al passato, dove comunque si manifestava, è in grado di riconoscere il suo ruolo pienamente. Per questo il Giullare medievale diventa il moderno Comico e che riconoscendo la sua posizione all’interno del “Sistema” riscopre la sua vera natura di Heyoka, aiutando il prossimo, stimolando la sua curiosità ad andare oltre l’inconoscibile, riscoprendo nella più pura creativa il metodo più nobile per qualsiasi esperienza interiore e spirituale.
I Seminari che si svolgeranno in varie città italiane avranno una durata variabile da 1 o 2 giorni a seconda dei casi e delle necessità. Ad ogni appuntamento, di cui si ricorda la natura intensiva del lavoro svolto, verranno forniti: una dispensa in cui saranno trattate le maggiori tematiche del seminario e che potranno essere utilizzate come “diario personale” per scrivere i propri risultati e dove troverai all’interno un programma di lavoro da svolgere a casa, nel quotidiano; una copia in omaggio del libro “Schiavi della Matrix” scritto dal relatore e che sarà donato ai soli partecipanti.
Il Seminario si suddivide in 7 vie esperienziali differenti che saranno affrontare tutte o in parte (selezionate) ad ogni incontro. Per ogni Via sarà come vivere all’interno di un vero e proprio viaggio sciamanico che ci condurrà alla comprensione tangibile dell’illusione, notoriamente chiamata Matrix, arrivando, così, non solo a toccarla con mano ma a vederla all’opera, e di conseguenza comprenderla e modificarla:
La Via del Suono (orecchie)All’inizio del tempo, la creazione si manifestò per mezzo del suono. Questo è l’incipit che viene trasmesso da tutte le più antiche mitologia della Terra, ed è proprio dal suono, e dalla potenza evocativa della musica, che inizieremo questo viaggio alla scoperta di Sé stessi.
La Via della Visione (occhi)La visione del mondo è legata allo sguardo, ma esiste anche una visione interiore, sovra-mentale che ci connette col il creato. Arrivare e percepire tale capacità, in noi innata, ma sopita, ci permetterà di abbattere il Velo di Maya e dell’illusione, aprendo così le porte della nostra percezione.
La Via della Parola (bocca)Gli uomini si esprimono per mezzo della parola. Con essa comunicano con i propri simili, diffondono pensieri, informazioni, visioni, creatività, sancendo di epoca in epoca l’enorme conquista del libero pensiero. E la Parola sarà lo strumento per conoscere il nostro stesso inconscio.
La Via del Pensiero (mente)Il pensiero non risiede all’interno della nostra calotta cranica, ma è un qualcosa di esterno, che si trova ed opera fuori di noi. La verità è che siamo tutti telepati e possiamo ritornare a sentire il flusso, l’informazione che viaggia tutta intorno a noi e metterla nuovamente al nostro completo servizio.
La Via della Meditazione (non-mente)La meditazione non è starsene seduti ore, a gambe incrociate, ogni giorno, con la speranza di cambiare qualcosa. La vera meditazione è quando riesci a trasformare il tuo quotidiano, così da renderlo non solo più naturale ai tuoi cicli biologici, ma anche a quelli astrali.
La Via della Sessualità (creazione)Punto debole e dolente di tutte le culture della Terra. Il Sesso è tra le più grandi energie creative al mondo, per questo da sempre soggetto a controlli, regole, leggi, soprusi. Ecco una via per riscoprire la propria energia sessuale ed imparare a veicolarla nel proprio essere senza più disperderla fuori.
La Via del Gioco (creatore)Ritornare ad essere come bambini, che si meravigliano per ogni cosa, con quella purezza e quell’innocenza in grado di renderci ogni giorno sempre nuovi. Riscoprire il Gioco, la follia del proprio Heyoka, capire finalmente che facciamo parte di un disegno più grande, perfetto così come è…
Programma del Seminario Intensivo (sia per uno o due giorni):ore 09:00-9:30 registrazione iscrittiore 09:30-11:00 seminarioore 11:00-11:30 pausaore 11:30-13:00 seminarioore 13:00-15:00 pausa pranzoore 15:00-17:00 seminarioore 17:00-17:30 pausaore 17:30-19:00 seminario
Quota d’iscrizione al seminario€ 80: partecipazione al seminario per singola persona 1 solo giorno€ 120: partecipazione al seminario per singola persona per 2 giorni (€ 60 al giorno)
Per info e prenotazioni:[email protected][email protected]
Il Relatore-HeyokaFederico Bellini è nato a Pontedera nel 1978, la sua famiglia risiede da anni a Calcinaia e alterna la sua vita e il lavoro con il paese di Vecchiano, in provincia di Pisa. Musicista, studia al Conservatorio Cherubini di Firenze, diventa poi uno stimato curatore d’arte organizzando centinaia di mostre d’arte ed eventi culturali in diverse strutture turistiche tra le province di Pisa, Lucca, Firenze e Pistoia. Fonda poi una casa editrice nel 2014, la Risveglio Edizioni, alternando così la sua poliedrica attività di compositore, scrittore ed editore. Dopo essersi interessato ad esperienze extra-umane, spesso associate al controverso mondo ufologico, parlandone in importati emittenti televisive (Mistero su Italia1) e radiofoniche nazionali (Border Nights, Forme d’Onda, etc.), o scrivendone in riviste specializzate che escono in edicola ogni mese (X Times, Ufo International) in seguito ha iniziato un intensivo lavoro di ricerca interiore, sperimentando su sé stesso un percorso alternativo, nel quale ha unito tutte le sue conoscenze in un'unica, nuova e particolareggiata visione spirituale dell'Universo. Attualmente è impegnato, in collaborazione con altri autori, nella stesura di libri che mirano a diffondere queste conoscenze, oltre ad aver tenuto conferenze su queste tematiche oltreconfine in tutta Italia, tra cui vengono segnalate quelle con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Capannori (Lucca), nella Sala Consigliare del Comune di Cadoneghe (Padova), o varie associazioni e realtà di Torino, Verona e Roma, etc. Attualmente è creatore e gestore del seguito blog “Coscienza Aliena”, è fondatore della casa editrice “Risveglio Edizioni”, insieme al progetto “Risveglio Community”.
Ha pubblicato per Risveglio Edizioni: “Schiavi della Matrix” (2017), "Diario di un Addotto" (2014, gratuito), “Il Libro del Sole, del Fuoco e del Vento” (2014), “Il Tao e la Meditazione” (2015).
Per Leggere i suoi Libri: CLICCA QUIPer Ascoltare la sua Musica: CLICCA QUI
Contatti: [email protected]Blog: Federico BelliniFacebook: Federico BelliniYoutube: Risveglio TVLibri: Risveglio Edizioni

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog