Magazine Società

Dai ragazzi ai genitori, la storia del presepe alla stalla “Celestina” di Cremenaga

Creato il 26 dicembre 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

Sono tante le rappresentazione della natività sparse sul nostro territorio, create da appassionati cittadini e fedeli che tra creatività, tradizione ed originalità addobbano i loro piccoli borghi, per rendere l'atmosfera natalizio più magico.

La storia del presepe nella stalla "Celestina" di Cremenaga, però, ha un fascino che arriva da lontano, almeno dai primi anni duemila, quando alcuni ragazzini, ogni anno, avevano cominciato a darsi da fare e creavano presso la stalla della famiglia Ferrarotti, storicamente molto conosciuta in tutto il paese, un presepe apprezzato da tutta la comunità.

Una volta cresciuti, però, i ragazzi hanno passato il testimone di questa passione "insolitamente" ai genitori, e infatti oggi sono proprio loro che portano avanti questa idea così tanto particolare. E' anche grazie all'impegno di Renata e Massimo Ferrarotti, di Emanuela Rigazzi e di Annamaria Chiesa, che Cremenaga oggi può dirsi più coinvolgente nel periodo natalizio.

"Cremenaga è un paese piccolo - spiega una delle creatrici, Annamaria Chiesa -, ma certe tradizioni per noi sono importanti. Come per la stalla 'Celestina', nutriamo anche un grande amore anche per la cappellina situata in campagna, che rappresenta la nostra infanzia e i nostri ricordi da bambini. Anche qui il segno della natività non è mancato. Sono tanti i paesi che colorano le loro stradine e le loro coorti con il presepe, ma personalmente tengo tanto a queste tradizioni, anche quelle che offre Cremenaga nel suo piccolo. Un'occasione per condividere con gli altri lo spirito natalizio".


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :