Magazine Salute e Benessere

Dal demone al tesoro le 5 cose più assurde da trovare sotto al letto…

Creato il 07 giugno 2019 da Slowsleep

Se parole come letto e materasso sono sinonimo di relax, calma e tranquillità, beh… leggete il resto di questo articolo e, chissà, potreste ricredervi…

1) Un violino Guarneri del Gesù

Era rimasto sotto al letto per anni e anni ma adesso – fortunatamente – vibra con il talento di Anne Akiko Meyers. Si tratta di uno straordinario violino che risale al 1741. Appartenuto al virtuoso belga Henri Vieuxtemps, ha vissuto decenni sotto al letto di Ian Stoutker, che lo strimpellava al mattino e alla sera prima di dormire. Il Vieuxtemps Guarneri ha una quotazione di 16 milioni di dollari…

2) Le parti… intime di Napoleone

Sembra un racconto di fantasia ma è pura realtà: un urologo americano, John J. Lattimer, lo acquistò nel 1997 (alcune parti di Napoleone erano state asportate dopo l’autopsia a seguito della morte) a un’asta conservandolo per ben 30 anni sotto al letto…

3) Un alieno che sorride sul letto

La testimonianza, rilasciata al sito Mufon (Mutual UFO Network) è del 2015 e riporta la dichiarazione di una donna che, addormentatasi prima del marito, si risvegliò alla presenza di un alieno grigio, calvo, che tentava di sorridere “Come se fosse la prima volta che lo faceva”.

4) Una donna con una siringa e un coltello

I coniugi O’Neill nel 2014, di ritorno a casa, trovarono la camera da letto a soqquadro e le suole di 20 paia di scarpe strappate e sparse per la stanza. Chiamata la Polizia per constatare i danni, simili alle conseguenze di un poltergeist, si misero a rassettare quando avvertirono strani rumori provenire dal letto. Giunta di nuovo la pattuglia, i militari trovarono sotto al letto una donna magrissima (pesava solo 41 Kg), dipendente da anfetamine. Accanto a lei un coltellaccio da cucina, fra le lenzuola una siringa e sparse a terra ciocche di capelli biondi…

5) Un demone nero in fondo al letto

È successo ad Hannah Foster nel 2005 che, guardando ai piedi del letto, si trovò di fronte una figura terrificante che si ergeva minacciosa: “Era come un demone nero, con la pelle screpolata come un gargoyle” dichiarò all’epoca la donna, che in realtà è affetta da paralisi nel sonno (paralisi ipnagogica). Il suo racconto è raccapricciante e nonostante il fatto che la scienza identifichi con chiarezza un disturbo allucinatorio legato ai problemi di sonno, c’è chi crede che l’esperienza di Hannah sia del tutto reale…


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog