Magazine Media e Comunicazione

Dal Mundialito ai Mondiali, Mediaset anticipa la sua offerta editoriale per Russia 2018

Creato il 22 dicembre 2017 da Digitalsat
Dal Mundialito ai Mondiali, Mediaset anticipa la sua offerta editoriale per Russia 2018

Dal Mundialito ai Mondiali, Mediaset anticipa la sua offerta editoriale per Russia 2018Tutte le 64 partite della Coppa del Mondo FIFA 2018 saranno visibili per la prima volta sulla tv commerciale italiana: Mediaset offrirà ai suoi telespettatori gratuitamente e in esclusiva l'evento sportivo più importante del 2018. E oltre che in Italia, "Russia 2018" sarà visibile in diretta anche sulle reti spagnole del Gruppo Mediaset, primo e unico polo televisivo europeo di tv in chiaro.

Le squadre più forti del pianeta e i più grandi campioni del calcio internazionale si scontreranno dal 14 giugno al 15 luglio 2018 nel miglior spettacolo calcistico del mondo. E grazie all'unione produttiva ed editoriale di Mediaset Italia e Mediaset España la forza televisiva dell'evento sarà raddoppiata: più immagini, più interviste, più servizi per i telespettatori italiani e spagnoli.

Per un mese intero, Mediaset trasmetterà uno spettacolo straordinario favorito, oltretutto, da un fuso orario che consente tempi di trasmissione perfetti per il pubblico europeo.

Ecco un'anteprima dell'offerta Mediaset al pubblico italiano.

  • Tv free. Tutte le 64 partite dei Mondiali di calcio "Russia 2018" saranno trasmesse in diretta sulle reti generaliste Mediaset, anche in Alta Definizione. In più, per tutta la durata del torneo sarà in onda un canale gratuito speciale dedicato 24 ore su 24 a "Russia 2018". Mediaset inoltre renderà disponibili per la prima volta su tutte le tv connesse, sempre gratuitamente, tutti i match on demand oltre a contenuti e immagini speciali "digital first".
  • Mediaset Premium. Premium offrirà ai propri abbonati tutte le 64 partite dei Mondiali "Russia 2018" in HD. I match di prima serata saranno sempre trasmessi in qualità 4K. Il canale Premium Sport HD sarà dedicato tutto il giorno ai Mondiali.
  • Online. Tutta la programmazione tv sarà visibile in diretta sulle property web Mediaset che garantiranno anche continui aggiornamenti con gol e azioni salienti di ogni evento, disponibili in tempo reale durante la diretta. E' prevista anche un'app gratuita con contenuti digital esclusivi.
  • RadioMediaset. Radio105 sarà la rete dei Mondiali. Previsti due contenitori nei programmi "Friends" e "Take away", una partita in diretta tutti i giorni con il commento della Gialappa's e un programma speciale degli Autogol.

LE PAROLE DALLA CONFERENZA STAMPA

MONDIALI, ORGOGLIO DA SERVIZIO PUBBLICO - "Ci dispiace che in Russia non ci sia l'Italia ma quattro anni fa l'impatto dell'Italia era stato di tre partite. Noi pensiamo che l'impatto dei mondiali in se' sia molto piu' importante di quello della nostra nazionale, stimiamo che sara' un mondiale ad alto ascolto. Per noi di Mediaset e pensiamo anche per il nostro pubblico e' una notizia importante e bellissima - ha spiegato l'amministratore delegato Pier Silvio Berlusconi - Abbiamo coniato questa espressione: dal mundialito ai mondiali. Avere i Mondiali di calcio per la prima volta nella storia da trasmettere in chiaro per Mediaset e' un grande orgoglio. È un'esperienza gia' fatta in Spagna ma farlo in Italia ci da' ancora piu' soddisfazione, dato che noi siamo un'azienda italiana nata in Italia", ha proseguito Berlusconi. "Nel fare servizio per il pubblico questa volta Mediaset supera il servizio pubblico vero e proprio - ha rivendicato l'a.d. - È da tanto tempo, dal 2002, che i Mondiali non vengono trasmessi tutti da un unico broadcaster e tutti gratis ed e' la prima volta in assoluto nella storia che tutte 64 le partite saranno in diretta". "Sara' un grandissimo sforzo, speriamo di essere all'altezza", ha aggiunto, spiegando che la rete tv dedicata ai Mondiali sara' Italia 1, anche se la partita inaugurale e tutti gli incontri dagli ottavi di finale in poi saranno su Canale 5. Berlusconi ha notato inoltre che "questi saranno i primi Mondiali nell'era della total audience" e anche per questo la societa' spera " ci siano ricavi aggiuntivi dallo sfruttamento via web", anche considerando che il 2018 sara' il primo anno della nuova piattaforma Mediaset Play. Berlusconi, infine, ha spiegato che "l'acquisizione dei diritti sui Mondiali "non cambia i piani per Premium: continueremo a cercare di offrire agli abbonati Premium il miglior calcio per gli anni a venire". Anche gli abbonati Premium, infine, potranno naturalmente vedere i Mondiali "con una chicca: tutte le partite in prime time saranno trasmesse con la nuova tecnologia 4k".
VORREI COINVOLGERE TOTTI PER I MONDIALI - " Ho sempre avuto simpatia per Francesco Totti e mi piacerebbe moltissimo che sia coinvolto in questo nostro progetto sui Mondiali, ma non abbiamo ancora avuto tempo per chiederglielo". Lo ha detto il vice presidente e ad di Mediaset Pier Silvio Berlusconi, a margine della presentazione dell'acquisizione dei diritti tv di Russia 2018.
OPERAZIONE MONDIALI DESTINATA A CREARE MARGINI - "Non possiamo dire il costo dei diritti per una clausola di riservatezza - ha aggiunto - ma vogliamo dire qual e' il costo reale per Mediaset: se consideriamo il costo dei diritti, il costo del prodotto e togliamo tutto cio' che viene tolto dal palinsesto, il costo che Mediaset avra' e' tra i 40 e i 45 milioni a seconda di quanto prodotto metteremo in piu'". "Voglio essere chiaro - ha quindi ribadito - i ricavi supereranno i costi e questo evento creera' margine sia in Italia che in Spagna" Stefano Sala, ad di Publitalia, e' convinto che Mediaset sara' in grado di " catturare tutta la crescita del mercato pubblicitario". Il Mondiale e' " l'evento che conquista il maggior audience in tutto il mondo, anche superiore alle Olimpiadi". Il 25 gennaio sara' presentato a Roma il 'trattamento pubblicitario' dell'operazione, con tutte le stime. Sempre dal punto di vista pubblicitario, "al di la' del mese di giugno e luglio in se', questo evento nel 2018 avra' un bel peso, catturando tutta la crescita del mercato. Non e' solo l'evento che generera' ricavi - spiega Berlusconi - ma anche l'effetto calamita che i mondiali avranno nei sei mesi precedenti che ci fa ben sperare sul buon senso dell'operazione per il nostro business". " Quest'anno la raccolta pubblicitaria di Mediaset in Italia segnera' una crescita prevedibilmente tra lo 0,3% e lo 0,5%". . Lo afferma l'amministratore delegato di Publitalia, Stefano Sala. I vertici del Biscione sottolineano che la raccolta dei canali radio e' in aumento del 7% su base annua, contro un mercato che cresce in media del 5-6% . la societa' arrivera' nel 2017 a una quota di mercato del 38,5% sul mercato totale. Con i Mondiali 2018, "siamo confidenti che supereremo il 39% il prossimo anno. Siamo sicuri che il 2018 sara' l'anno di Mediaset".
ACCORDO CON TIM? CAUSA VIVENDI PUO' ESSERE OSTACOLO - "La questione con Vivendi puo' essere d'ostacolo" alle trattative per un accordo tra Mediaset e Tim sui contenuti. Lo dice Pier Silvio Berlusconi, ad di Mediaset, in conferenza stampa, spiegando che questo accordo e' " sopratutto nell'interesse di Telecom, che ne ha bisogno per aumentare la penetrazione dei suoi abbonamenti sulla banda larga". Sul contenzioso tra Mediaset e Vivendi, Berlusconi non si sbilancia: " C'e' in atto una mediazione giudiziale, in mano agli avvocati, e' chiaro che si sta parlando di un qualche tipo di accordo ma avviene nell'ambito di una mediazione". Alla domanda sull'ipotesi che il Biscione possa rivendere parte dei diritti, principalmente a Sky o a Tim, Pier Silvio Berlusconi non lo esclude, aggiungendo comunque che "vediamo, e' prestissimo".


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :