Magazine Informazione regionale

Dalla comunita' monastica di san domenico in sora ricordano la presentazione del libro del 21 luglio

Creato il 20 luglio 2017 da Ciociaria
DALLA COMUNITA' MONASTICA DI SAN DOMENICO IN SORA RICORDANO LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DEL 21 LUGLIOVerrà presentato venerdì 21 luglio ore 18.30 nella sala “R. Courrier” Un nuovo libro sul santo di Sora: “Le fonti letterarie della vita e della morte del santo abate Domenico”.
Il Comunicato Stampa inviato da Gianni Fabrizio
Verrà presentato venerdì 21 luglio, alle 18.30 nella sala “R. Courrier” dell’abbazia di San Domenico in Sora il libro: “Le fonti letterarie della vita e della morte del santo abate Domenico”
 Si tratta della raccolta di tutte le fonti storiche nella traduzione in lingua italiana curata da Padre Federico Farina e dalla prof.ssa Giovanna Coppola. In quest’opera storicamente riemerge oltre la statura umana e spirituale di Domenico, anche e specialmente, il contributo da Lui impresso in vaste zone del Lazio meridionale, dell’Abruzzo e del Molise al rinnovamento della vita monastica e cristiana della Chiesa nel periodo in cui maturava e prendeva coscienza e forza quella che, poi, sarebbe stata denominata la Riforma Gregoriana. “Con questa pubblicazione, fanno sapere don Felice Kalò e don Sante Bianchi, gli autori hanno voluto offrire in sinossi agli studiosi, ai parrocchiani e a tutti i devoti del Santo, mettendo insieme e a confronto, integrandole tra loro, tutte le Vite, da quella di Giovanni a quella di Jacopo da Varazze, con l’intento di ricostruire e di ricomporre, come tessere di un prezioso mosaico, la dimensione spirituale e storica dell’abate Domenico. Da uno sguardo d’insieme riemerge Domenico come protagonista, per molti aspetti, originali, del suo tempo. Nelle Vite si riflette la vasta, complessa e travagliata storia religiosa, sociale, istituzionale dell’Italia centrale tra la fine del X e i primi decenni e i primi decenni del secolo successivo. Figura di “confine” tra tipologie religiose diverse –cenobita, eremita, predicatore itinerante, abate del monastero- egli rappresenta non solo la possibilità di coesistenza di vocazioni che, giuridicamente e storicamente appaiono diverse e perfino contrastanti, ma che in realtà, nella vasta varietà delle spiritualità e dei carismi nella Chiesa, trovano l’armonia nell’accordo di mutua reciprocità del servizio gli uni per gli altri”. Un altro efficace e prezioso contributo per conoscere il valore cristiano e morale di S. Domenico di Sora.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :