Magazine Fumetti

Dampyr: una cover lenticolare e "audace"

Creato il 08 ottobre 2019 da Audaci
Perché l'edizione variant lucchese di Dampyr è davvero speciale
Dampyr: una cover lenticolare e
Il numero 236 di Dampyr, dal titolo L'amica mortale, sarà particolarmente speciale per noi Audaci, per vari motivi. La storia porterà la firma di Giorgio Giusfredi e Alessio Fortunato, autori rispettivamente della sceneggiatura e dei disegni dell'albo, un team creativo che già ci aveva impressionato al punto da allestire un incontro l'estate scorsa per sviscerare la lavorazione e i significati di Pianeta di sangue (l'ultimo albo della serie da essi realizzato in team, il n. 221).
Ma non è solo questo a rendere l'albo peculiare.

Dampyr: una cover lenticolare e

Una tavola dell'albo in anteprima, ad opera di Alessio Fortunato.


Infatti, l'albo avrà un'impronta decisamente unica e "audace".
Se l'edizione "regular" sarà in edicola a partire dal 5 novembre, già alcuni giorni prima, nel corso di Lucca Comics & Games, sarà disponibile un'edizione limitata con una speciale variant cover lenticolare realizzata dallo stesso Alessio Fortunato, che vi mostriamo nelle sue diverse componenti separate e in una gif animata che ne riproduce l'effetto.
Dampyr: una cover lenticolare e

Dampyr: una cover lenticolare e

Dampyr: una cover lenticolare e

Dampyr: una cover lenticolare e

Dampyr: una cover lenticolare e

Gli effetti speciali della cover, che sembra dar vita ai poteri della Strega Regina della bella Ann Jurging, sono stati realizzati in collaborazione con Roberto Banfi, grafico Bonelli che si è occupato dell'impaginazione e del progetto grafico, e anche di un "talentuoso conterraneo" di Fortunato, l'audace Vitantonio Fosco, uno dei fondatori nonché attuali caporedattori del nostro blog. Quest'ultimo si è occupato infatti di aggiustare colori e posizioni, regimentare e valorizzare alcune tecniche "fortunatesche" e correggere alcune imperfezioni che questa lavorazione "lenticolare" non consente.
Segnaliamo il contributo del "nostro" Fosco senza volerci autoincensare troppo ma nemmeno nascondere un pizzico d'orgoglio e di soddisfazione legati al fatto che, come suggerisce lo stesso Giusfredi nell'articolo di presentazione sul sito Bonelli, il suo contributo, insieme a quello di Banfi, è stato determinante nel risultato finale di questa splendida cover.
Gli Audaci

Dampyr: una cover lenticolare e

Un work in progress in bianco e nero della cover.


Tutte le immagini © 2019 Sergio Bonelli Editore.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines