Magazine Creazioni

Day two: il sentiero delle marmotte

Da Ideamamma

 pila1

Secondo giorno dedicato alla zona di Aosta; dopo una gustosissima colazione siamo partiti per raggiungere in poco tempo viste le belle strade che abbiamo trovato qui in Valle d’Aosta, la zona da dove partiremo per la salita. Avevamo la possibilità di scegliere se arrivare fino a Pila in auto e da li poi salire in seggiovia oppure se lasciare la macchina direttamente ad Aosta e poi fare una doppia salita: prima in funicolare e poi in seggiovia e… ovviamente abbiamo optato per questa.

Decisamente più avventuroso salire sia in funicolare che in seggiovia rispetto che alla salita in auto con tanto di tornanti; la funicolare poi ti da la possibilità di essere seduti comodi e godersi il panorama e quindi… si sale!
Vedere Aosta dall’alto ci ha mostrato la sua maestosità, è davvero una cittadina bella grande e salendo la si vede in tutto il suo splendore; una volta in cima devo dire che Pila è davvero deliziosa. Abbiamo raggiunto il punto di salita in seggiovia e… nonostante un pò di paura iniziale devo dire che poi si è trasformata in una grande emozione e il sorriso non poteva certo mancare.

pila3

Una volta in cima, ci siamo sistemati e ci siamo messi in cammino per la nostra prima tappa: il Lago Chamolé. Il percorso non è lunghissimo e per altro molto agevole e devo dire che è perfettamente adatto ai bambini; il lago si trova in una conca e con la luce del sole ha dei colori azzurro/verde molto intensi. Abbiamo sostato un attimo per la merenda e per cercare di catturare i girini che proprio in riva nuotavano velocemente.

pila2

Abbiamo poi proseguito il cammino e abbiamo intrapreso il “sentiero delle marmotte” anche se nonostante non le abbiamo incrociate ma solo sentite, le loro casette o meglio enormi “buchi” erano ben visibili. Lungo il percorso si trovano dei cartelli con spiegazioni su questi animali, sulla loro vita quotidiana, sulle loro tane e il loro ambiente naturale; molto interessanti da leggere e con molte curiosità utili da sapere.

pila4

Purtroppo non abbiamo fatto la salita che portava in cima per arrivare al rifugio Arbolle perché il tempo non prometteva nulla di buono infatti è scesa qualche goccia di pioggia e così ci siamo fermati al rifugio vicino alla seggiovia dove abbiamo gustato un favoloso pranzo.

pila


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :