Magazine Attualità

Dialogo tra ‘900 e contemporaneità, un bando della Compagnia di San Paolo

Creato il 20 luglio 2017 da Retrò Online Magazine @retr_online

Proprio la Compagnia San Paolo, attraverso un bando, intende raccogliere e, in seguito, finanziare progetti culturali incentrati su azioni legate alla cittadinanza e alla democrazia, che valorizzino il dialogo tra il '900 e la contemporaneità, favorendo una grande partecipazione culturale del territorio e dei suoi abitanti. Tutto ciò attraverso la creazione di reti cooperanti nell'ideazione e nella promozione di eventi e progetti, facilitando la costruzione di un efficace sistema di relazioni col centro culturale torinese.

Le progettazioni dovranno essere volte a favorire la creazione un grande network di collaborazione tra enti e realtà culturali di aree omogenee nell'ambito dei territori ammessi.

Le attività finanziate potranno svolgersi a partire dal 1° febbraio 2018.

Fra le iniziative proponibili si citano (a titolo esemplificativo e non esaustivo) valorizzazioni di patrimoni tangibili e intangibili caratterizzanti l'area coinvolta, attraverso attività didattiche per scuole, attività didattiche per insegnanti, attività didattiche per adulti. Sviluppo e proposta di percorsi e visite tematiche, rassegne cinematografiche, attività performative, animazione dei servizi bibliotecari e archivistici, laboratori in ludoteca per i più piccoli, nuovi format culturali a carattere innovativo, anche con l'utilizzo di nuove tecnologie e di azioni di progettazione partecipata.

Fulcro del progetto sarà il legame tra il progetto stesso e il Polo del '900, i suoi soci partecipanti quali interpreti e testimoni del centro culturale e i territori coinvolti.

I progetti dovranno concentrarsi su azioni legate ai temi della cittadinanza e della democrazia, con particolare riferimento alle seguenti parole chiave: emancipazione, migrazioni, terrorismi e conflitti, lavoro, industria.

Il bando è rivolto a reti di soggetti con sede legale in Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, concentrati su di un'area specifica e composte da un minimo di tre enti culturali. Le reti, composte da un minimo di tre enti culturali, dovranno avere tra i partner almeno uno o più enti gestori di un "luogo di cultura" quali musei, archivi, biblioteche, teatri, sale da concerto, sale cinematografiche, centri culturali, ecc. e dovranno identificare un capofila. Nel numero di soggetti che formano la rete non deve essere compresa la Fondazione Polo del '900 e i suoi enti partner, ad eccezione dei progetti presentati in forma integrata dai soci partecipanti.

Per progetti che riguardano archivi e biblioteche, i lavori inclusi dovranno essere armonizzati con la piattaforma tecnologica in uso al Polo del '900 (Collective Access, Sebina).

Sono inoltre previste altre due categorie speciali: progetti presentati in forma integrata dai soggetti partecipanti del Polo e progetti presentati da enti aventi sede in ambito UE.

Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è il 30 settembre 2017.

I risultati saranno comunicati entro il 31 dicembre 2017.

Per maggiori informazioni: www.polodel900.it

Dialogo ‘900 contemporaneità, bando della Compagnia Paolo

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :