Magazine Tecnologia

Diamond Fibra, la connessione ultrabroadband secondo Melita - Speciale

Creato il 11 giugno 2019 da Intrattenimento

Tra i nomi degli operatori italiani è spuntato anche quello di Melita, una società di telecomunicazioni maltese che è già sbarcata in Italia da qualche tempo con un cavo sottomarino, ma ha di recente guadagnato visibilità salendo sul carro di Open Fiber con il lancio dell'offerta Diamond Fibra. Ed è un carro importante, un mezzo attraverso il quale speriamo di avere presto una copertura capillare in fibra ottica FTTH (Fiber To The Home), una tecnologia, vitale all'alba dell'era del gioco in streaming, che tagliando finalmente i ponti con doppini e cavi antidiluviani garantisce ping ridotto e banda piena. Abbastanza per dare una scossa importante alla connettività italiana che nei prossimi due anni migliorerà drasticamente, con la copertura totale di almeno trenta città principali e di tonnellate di comuni circostanti, molti già pieni di cantieri e alcuni già coperti, mentre le offerte degli operatori affiliati a Open Fiber si moltiplicano, includendo quella targata Melita che con Diamond Fibra promette fino a 1Gigabit/s di download e fino a 300Mbit/s di upload per 34 euro al mese, senza costi di attivazione o installazione e con un router decisamente interessante incluso nel pacchetto.

Diamond Fibra, la connessione ultrabroadband secondo Melita - Speciale

Prezzo fisso e tecnologia versatile

Per farsi notare Melita, capitanata in italia da Riccardo Ruggiero che vanta trascorsi da amministratore delegato in Telecom e Aria, ha deciso di puntare sul SuperPod Plume, un piccolo router che si inserisce direttamente nella presa di corrente, riducendo l'ingombro e mimetizzandosi, nella versione bianca, con il colore più facile da trovare su un muro casalingo. Equipaggiato con Wi-Fi Tri-Band e due ingressi Ethernet, il dispositivo di forma esagonale può interfacciarsi con i suoi simili, ed è pienamente compatibile anche con quelli più piccoli ed economici di prima generazione, creando una rete mesh che può essere estesa a piacimento per dare la possibilità di plasmare la copertura WiFi in base alle specifiche necessità di ognuno nell'ottica di una Smart Home tutta connessa. Inoltre il router include l'abbonamento allo Smart Home Bundle di Plume, un pacchetto da 60 dollari all'anno porta con se l'Adaptive WiFi, una funzione pensata per garantire il segnale migliore possibile per ogni dispositivo connesso e ottimizza continuamente il traffico in base ai flussi di dati, ai dispositivi connessi e alle abitudini quotidiane.

Diamond Fibra, la connessione ultrabroadband secondo Melita - Speciale

Ed è proprio attraverso questo abbonamento che diventa possibile acquistare altri SuperPod e Pod, con i secondi che sono perfetti satalliti visto il prezzo di 39 contro 99 dollari. Certo, la copertura è inferiore e non sono Tri-Band, ma consentono di creare una rete WiFi a un prezzo decisamente inferiore rispetto a quello di altri sistemi simili. In molti casi, comunque, dovrebbe bastare il SuperPod incluso nell'offerta Melita che promette una copertura tra i 60 e i 70 metri quadri e può sfruttare comunque il software Plume che oltre all' Adaptive WiFi include funzioni per gestire gli accessi, come la modalità HomePass creata appositamente per gli ospiti, e per limitare l'accesso a determinati dispositivi o contenuti per impedire ai più piccoli di accedere a dati inadatti. Certo, per quanto riguarda l'estensione della copertura si parla di spazi aperti, ma parliamo comunque di un dispositivo di qualità superiore rispetto a quelli comunemente forniti dalle compagnie telefoniche. Il tutto di fronte alla promessa di un prezzo fisso, cosa importante in un mercato che ci ha abituati a rincari a sorpresa, e senza costi di noleggio per il router o per l'eventuale disattivazione, vincolata però a un contratto della durata di 24 mesi. Non mancano, infine, la promessa di un'assistenza attiva dalle 8 alle 22 di ogni giorno, speriamo effettivamente cordiale e solerte come affermato sul sito Melita, e un'applicazione dedicata per controllare lo stato del servizio, i propri dati, le bollette e la messaggistica diretta con l'azienda.

Diamond Fibra, la connessione ultrabroadband secondo Melita - Speciale


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog