Magazine Arte

Diffida inviata al Presidente dell'Assemblea dei Soci dell'ASP di Fidenza.

Creato il 04 dicembre 2014 da Jet @lucecolore

Meglio gli atti più di tante parole. In allegato la diffida inviata al Sindaco Massari e per conoscenza al Dirigente della Sanità e dei Servizi Sociali della Regione insieme al verbale della nomina del dipendente comunale (come gli altri due Consiglieri nominati e subito decaduti) oggetto della diffida. Amministratori pubblici che hanno coinvolto i propri dipendenti, volenti o nolenti, nei loro giochi di potere!  Incommentabile! Associazione CartaCanta onlus
Diffida inviata al Presidente dell'Assemblea dei Soci dell'ASP di Fidenza.


TRASCRIZIONE DEL TESTO
Parma, 4 novembre 2014 Al Presidente dell'Assemblea dei Soci di ASP Distretto di Fidenza e, p.c. Al Direttore Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna Oggetto: Diffida su nomina Consigliere del CdA dell'ASP Distretto di Fidenza. Egregio Sig. Presidente, siamo venuti a conoscenza con la delibera n. 20 del 26/11/2014 dell'Assemblea dei Soci della estrema e perfino arrogante disinvoltura con la quale la stessa ha proceduto lestamente e caparbiamente, nel volgere di una sola settimana, da un lato a nominare tre nuovi Consiglieri in surroga di altrettanti che avevano precedentemente rassegnato le dimissioni (uno nell'ormai lontano luglio, e mai surrogato, e due nel novembre u.s.) e dall'altro a registrare le repentine dimissioni dei medesimi consiglieri neo nominati. A prescindere adesso dai diversi interrogativi suscitati da queste così “creative” e “carbonare” procedure di nomina/revoca del CdA aziendale che saranno oggetto di successive e diverse azioni, si ravvisa nel provvedimento di nomina del 26 novembre u.s. la palese violazione di quanto indicato dalla deliberazione della Regione Emilia Romagna n. 179 del 10 giugno 2008, Definizione di norme e principi che regolano l'autonomia delle Aziende pubbliche di servizi alla persona – Secondo provvedimento, e più precisamente dei criteri indicati al suo Allegato, paragrafo 1.2., Incompatibilità e decadenza dei componenti il Consiglio di amministrazione dei quali non si è tenuto conto per il Consigliere nominato Dott.ssa Lorena Gorra, peraltro prontamente dimessosi qualche giorno dopo con l'effetto o, più esattamente, l'intento complice con altri di far decadere l'intero CdA e quindi i suoi due componenti dichiaratamente contrari all'infelice scelta di esternalizzare al privato cooperativo la gestione della maggioranza dei servizi dell'Azienda. Infatti, tra i criteri per i quali “Non possono essere nominati componenti dei Consigli di Amministrazione delle Asp” vi è almeno quello di cui al punto 5 che prevede l'incompatibilità per “I dipendenti degli Enti territoriali soci con funzioni di rappresentanza e coordinamento nei settori di attività dell’Asp”.  Ora, il neo Consigliere (?) Lorenza Gorra ricopre, presso il Comune Socio di Salsomaggiore Terme l’incarico di Coordinatore dei Servizi Sociali (v. allegato); tale funzione è senza dubbio riferibile per ruolo e competenze al punto di cui sopra e quindi la suddetta nomina è affetta da nullità insanabile.  Si rileva poi che nella seduta di nomina il Direttore di ASP abbia avanzato “alcuni rilievi critici relativamente al contenuto di due dei curricula pervenuti e circa l'esistenza di una potenziale incompatibilità per il restante candidato alla carica di Consigliere [Gorra]” e gravemente ignorati.  In aggiunta, è pure del tutto evidente che un Consigliere che non poteva essere nominato non avrebbe potuto poi dimettersi, con l'altrettanto ovvia conseguenza della sopravvivenza del CdA, invece dichiarato decaduto, non essendosi concretizzata la previsione statutaria delle contestuali dimissioni di almeno tre dei suoi componenti. Nell'informarLa che è nostra intenzione, in prima istanza, rivolgerci al competente Tribunale Amministrativo Regionale, confidiamo che, al fine di evitare un contenzioso dalle prevedibili e quanto meno imbarazzanti conseguenze per l’Assemblea dei Soci dell'ASP da Lei presieduta, voglia proporre senza ritardo all’Assemblea stessa di revocare in autotutela la nomina in argomento. Cordiali saluti Associazione CartaCanta onlus il Presidente Raffaele Zinelli


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines