Magazine Calcio

Dinamo Kiev – Aalborg 2-0: Ucraini eroici. In 10 vincono e balzano al primo posto (Girone J)

Creato il 06 novembre 2014 da Pablitosway1983 @TuttoCalcioEste
6th nov, 2014 · commenti
FBL-EUR-C3-DYNAMO-AALBORG

Bella vittoria per gli ucraini della Dinamo Kiev che tra le mura amiche battono l’Aalborg e cancellano la pesante sconfitta patita in terra danese nel turno precedente. L’importanza della partita la si nota dalla formazione titolare lanciata da Rebrov che non bada a turn over e schiera dal primo minuto Belhanda, Lens e Yarmolenko con Kravets al posto di Gusev in avanti. Ti aspetti una gara all’arrembaggio da parte dei padroni di casa e invece la prima occasione da gol capita ai piedi di Dalsgaard che con un bel tiro va vicinissimo al vantaggio ospite. La risposta della Dinamo arriva al 25′ quando Sydorchuk da buona posizione spreca una limpida occasione da gol calciando a lato. Al 33′ s’intravede la tecnica di Yarmolenko che con una serpentina va via a tre giocatori e costringe Jansen agli straordinari che con una bella parata gli nega la gioia del gol.

Nella ripresa la Dinamo Kiev parte fortissima e schiaccia i propri avversari nella propria meta campo. Lens va via alla difesa danese in ogni occasione come al 49′ quando da un suo spunto Belhanda va vicino al vantaggio con uno scavetto che supera Jansen ma trova pronto Petersen sulla linea che devia il pallone in angolo. Sempre da una discesa di Lens nasce un altro pericolo per la porta ospite, con Kravets che si fionda sul pallone dell’olandese ma trova sulla sua strada Jansen a respingere. La porta dell’Aalborg sembra stregata e neanche la girata di Sydorchuck al 66′ riesce a trovare la via del gol. Al 68′ Risgard riesce ad andare via alla marcatura di Dragovic e s’invola verso la porta ucraina. L’ex Basilea è costretto a mettere giù il centrocampista dell’Aalborg e si prende un rosso diretto per fallo da ultimo uomo. Nel momento più buio però la Dinamo ha ancora la forza di gettarsi in avanti e al 70′ dall’angolo di Yarmolenko il colpo di testa di Vida fa esplodere lo stadio Lobanovski. Gli ospiti si gettano in avanti alla ricerca del gol del pareggio ma nei cinque minuti di recupero finale arriva addirittura il gol di Gusev che chiude i giochi e lancia i suoi in testa al girone J.

Rio Ave – Steaua Bucarest 2-2

Grande partita in Portogallo con i padroni di casa del Rio Ave che onorano l’Europa League sino all’ultimo minuto e devono dirle addio solamente al 95′. I lusitani riescono a portarsi in vantaggio grazie al colpo di testa di Lopes che sul calcio piazzato calciato di Ukra batte Arlauskis. I romeni trovano il pari con il gol del bomber Keseru che sul cross dal fondo di Filip, s’inventa una rovesciata fantastica che permette ai suoi di portare il risultato in parità. Nella ripresa al 77′ il fallo veniale di Papp ai danni di Lopes è giudicato falloso dall’arbitro Borski che regala un rigore ai portoghesi. Dal dischetto lo stesso Lopes mette dentro e alimenta le speranze del Rio Ave. Nei cinque minuti di recupero finali succede di tutto. Gouano si becca il secondo giallo per un fallo su Keseru dal limite dell’area. Dalla punizione scaturisce il gol del pari della Steaua con Chipciu che rimettendo il pallone in mezzo all’area trova la deviazione vincente di Filip che elimina i portoghesi dall’Europa League e piazza i romeni al secondo posto con sette punti.

Tags:1 · aab aalborg · dinamo kiev · Girone J · rio ave · steaua bucarest

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog