Magazine Libri

Dirk Gently

Creato il 17 aprile 2018 da Weirde

Credo si sia notato che ultimamente sto guardando parecchie serie tv di Netflix ma d’altronde se il paranormal o l’urban fantasy o lo scifi sono lì, è lì che vado.

L’ultima serie tv che ho visto è Dirk Gently’s agenzia investigativa olistica, di cui su Netflix sono disponibili già due stagioni. La prima ve la consiglio,la seconda anche no, dipende. Se siete amanti del telefilm C’era una volta guardatela, altrimenti potete farne anche a meno, ma la prima serie è una bomba e sono solo 8 episodi.

image

Io la decrivo come una serie fuori di balcone, pazza nel suo insieme e senza senso logico volutamente. Mi spiego meglio.

Se fosse raccontata in senso logico, sarebbe una serie in stile Wherehouse 13 o the Librarians, cioè una serie in cui si investiga su casi fuori dal normale in modo ironico e fnatasioso, e si cerca di spiegare l’inspiegabile, ma comunque alla fine una soluzione si trova.

Ma qui la stessa cosa è raccontata senza seguire un filo logico quindi svolgere la matassa è impossibile, lo spettatore deve limitarsi a lasciarsi trascinare dal susseguirsi di fatti a prima visto scollegati tra di loro e casuali, nonchè strani forte, e come i protagonisti sperare che alla fine tutto abbia un senso. Anche se come dice Vasco Rossi alla fine un senso poi non c’è, il massimo è sperare in una spiegazione di come si sono susseguiti i fatti se ci va bene…

Il protagonista è Dirk Gently, che insieme con altre persone dotate di strani poteri (vedi xmen o simili) in passato era stato catturato da un’agenzia governativa che aveva cercato di sfruttare i loro poteri ma erano poteri così strani che non ci erano riusciti neppure loro… (ma questo viene sviscerato meglio nella seconda stagione). Il suo potere se così lo possiamo chiamare è il fatto di trovarsi sempre nel posto giusto per essere coinvolto in questi strani accadimenti soprannaturali o non normali, non per capirli intendiamoci o risolverli, ma vi partecipa, è come se li attirasse a sè, e ha imparato a capire che tutto è collegato. Solo che lscopre come solo quasi alla fine….

Nella prima stagione Dirk coinvolge nella sua indagine, se così possiamo chiamarla, Tod, interpretato da Elijah Wood, un facchino dalla vita superincasinata che si incasinerà ancora di più…

Questo per dirvi che la recitazione è di alto livello. Poi aggiungo che c’è da ridere, è tutto molto ironico e strano e interessante. Innovativo soprattutto nella prima serie nella quale il caso si scoprirà riguardare una macchina del tempo.. ma il caso non conta sono i personaggi a fare la serie. Tod, Dirk, i vampiri energetici, e conosciamo anche un’altra persona dotata di poteri e anch’essa ex detenuta dell’Ala nera come Dirk, una ragazza il cui potere, se lo possiamo chiamare così, è quello che deve uccidere tutte le persone che incontra, se le incontra è perchè il destino le vuole morte e se lo meritano. E lei lo fa senza porsi molte domande. E durante la serie scopriremo che ha fatto bene ad ucciderle…Come vedete sono poteri assurdi, che a spiegarli non rendono, dovete guardare la serie.

Che non per niente è tratta, mooolto liberamente, nel senso che da lì è preso il protagonista e il suo potere, ma poco latro, non le trame e i casi da investigare, da una serie di  libri di  Douglas Adams, già autore della Guida galattica per gli autostoppisti.

La serie conta solo 2 libri:

image

1. Dirk Gently. Agenzia di investigazione olistica

Titolo originale: Dirk Gently’s Holistic Detective Agency

Trama: Nella sua prima avventura l'investigatore Dirk Gently è alle prese con il solito caso di gatto scomparso, quando viene casualmente in contatto con un vecchio amico di college, Richard MacDuff. Questo incontro, assieme al ritrovarsi con un vecchio professore, Reg (Urban Chronotis), lo trascina in un'avventura di delicata investigazione olistica, che comprenderà un divano irrimediabilmente incastrato sulle scale di casa dell'amico, un ricco rampollo proprietario di una casa editrice, un Monaco elettrico difettoso, il poeta romantico Samuel Taylor Coleridge e una macchina del tempo. Gently riuscirà a risolvere i vari misteri che gli si prospettano grazie al suo metodo che sfrutta la “fondamentale interconnessione di tutte le cose”, principio su cui si basa la sua peculiare tecnica di investigazione olistica.

image

2. La lunga oscura pausa caffè dell'anima

Titolo originale: The Long Dark Tea-Time of the Soul

Trama: Gently è profondamente invischiato in un intreccio internazionale che, iniziato ai banchi del check-in di un aeroporto londinese, coinvolge tutto il Pantheon delle divinità nordiche, Odino in testa. Veniamo a conoscenza dei difficili rapporti familiari di Odino e Thor, dei patti faustiani stretti da due ricchi inglesi con il sommo dio scandinavo, e anche delle difficoltà psicologiche che l’immortalità può provocare su una divinità che non conta più adoratori. Come già nel primo libro, Dirk Gently. Agenzia di investigazione olistica, Gently riuscirà a risolvere la situazione e a coinvolgere il lettore in un mondo ben più complesso e interconnesso di quanto non appaia.

La morte dell’autore ha lasciato incompiuta una terza opera che avrebbe potuto essere forse un terzo libro della serie Dirk Gently, o della serie Guida galattica per autostoppisti o un crossover tra le due.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine