Magazine Sport

Doppio Higuain sbanca San Siro, Milan-Juventus 0-2

Creato il 29 ottobre 2017 da Il Blog Dello Sportivo @blogdsportivo

Campioni d’Italia attendisti ma allo stesso tempo cinici a livello massimo, trascinati da un super Pipita che corre, combatte e segna due bellissimi gol espugnando il Meazza, la panchina di Montella continua a traballare, e come dare torto alla dirigenza rossonera, gioco confusionario e senza identità, bianconeri che per una notte tornano al primo posto appaiati con il Napoli che deve ancora giocare. 

Allo stadio Giuseppe Meazza di Milano si affrontano i rossoneri, padroni di casa, e i bianconeri allenati dall’ ex Massimiliano Allegri.

Il  Milan è reduce dalla importante vittoria esterna ottenuta per 1-4, sul campo del ChievoVerona, a seguito di un periodo estremamente negativo; la Juventus, invece, è uscita vittoriosa, per 4-1, dalla gara interna disputata contro la Spal e sta attraversando un buon  momento, condito da una notevole quantità di reti messi a segno.

FORMAZIONI: 

Milan (3-4-2-1) Donnarumma; Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Abate, Kessiè, Biglia, Borini; Suso, Calhanoglu; Kalinic. All. Montella

Juventus (4-2-3-1) Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. All.Allegri.

CRONACA:

Allegri a sorpresa schiera Asamoah dal primo minuto al posto di Alex Sandro che non sta attraversando un felice periodo di forma, per il resto tutto le secondo attese, Montella nonostante l’importante assenza del capitano ed ex dell’incontro Bonucci per squalifica, conferma la difesa a tre schierando Zapata al suo posto.

Milan arrembante già da i primi minuti di gioco, con i bianconeri che faticano ad uscire dalla propria metà campo, al 7° rossoneri che sfiorano il vantaggio, grandissima girata in  acrobazia all’interno dell’area dell’ex Leverkusen Calhanoglu, che porta Kalinic a tu per tu con Buffon ma Asamoah compie un intervento sensazionale che impedisce al croato di concludere a rete.

La Juventus prova ad abbassare i ritmi della partita per placare gli attacchi milanisti e non va tanto lontano dal gol quando Miralem Pjanic dai 25 metri al 13° sugli sviluppi di una punizione prova a trafiggere Donnarumma ma il pallone deviato da Roamagnoli va di pochissimo sopra la traversa.

I bianconeri danno la sensazione di aver preso possesso del campo e al 23° sbloccano il risultato, pallone in verticale di Pjanic per Dybala che libera Higuain al tiro e con un destro violento batte Donnarumma, centesimo gol in  serie A per il Pipita, ma la reazione del Milan non si fa attendere, due minuti dopo Borini effettua un traversone dalla destra che arriva all’interno dell’area piccola e sorprende la retroguardia bianconera, ma Kalinic da zero metri dalla porta manca l’aggancio clamorosamente.

Finale di primo tempo incandescente, Rodriguez crossa dalla trequarti dove trova l’ottimo inserimento di Calhanoglu che di testa l’allunga per Kalinic, dimenticato colpevolmente da Chiellini, davanti a Buffon che è pazzesco è devia il pallone sulla traversa, sulla ribattuta del legno e altrettanto bravo Rugani a fare da scudo sul numero dieci del Milan.

Seconda frazione di gioco che inizia come era teminata la prima con i rossoneri alla ricerca disperata del pareggio e ci vanno molto vicini al 10° con una bella azione personale di Suso fino a qui impalpabile che mette un bel pallone in mezzo all’area ma Lichsteiner si oppone con il corpo sulla conclusione di Nikola Kalinic.

La Vecchia Signora non sembra dare segni di debolezza in difesa questa sera attende il Milan per poi ripartire in contropiede, infatti al 63° grande ripartenza con Asamoah protagonista, ottima prestazione del Ghanese, che fa fuori Borini, taglia centralmente e appoggia per la Joya che con uno splendido velo libera Higuain, il Pipita fa secco Rodirguez e calcia potentissimo a raso terra, palo interno e raddoppio.

Tre minuti più tardi reazione del Milan, Borini, il migliore dei suoi, mette in area un cross insidiosissimo ma Kalinic ancora una volta arriva troppo tardi e manca l’appuntamento con il gol con Buffon totalmente fuori posizione.

Match che si conclude con i rossoneri scarichi dopo il secondo subito inconcludenti e senza idee che rischiano anche di prendere il terzo, prestazione disastrosa di Kessiè con troppi palloni persi decisivi in mezzo al campo, Kalinic non sembra quello dei bei tempi passati a Firenze e un Montella in totale confusione tattica, d’altra parte Juventus che non ha espresso un gioco spumeggiante ma efficacie trascinato finalmente da un Higuain in costante crescita fisica.

<blockquote class=”twitter-tweet” data-lang=”it”><p lang=”it” dir=”ltr”>FINISCE QUI! UNA GRANDE JUVE ESPUGNA SAN SIRO! <a href=”https://twitter.com/hashtag/MilanJuve?src=hash&amp;ref_src=twsrc%5Etfw”>#MilanJuve</a> 0-2! <a href=”https://t.co/NfTu1j7OL1″>pic.twitter.com/NfTu1j7OL1</a></p>&mdash; JuventusFC (@juventusfc) <a href=”https://twitter.com/juventusfc/status/924333572764336128?ref_src=twsrc%5Etfw”>28 ottobre 2017</a></blockquote>
<script async src=”https://platform.twitter.com/widgets.js” charset=”utf-8″></script>


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :