Magazine Tecnologia

Drago d’Oro, si alza il sipario sulla terza edizione del premio italiano per eleggere il Videogioco dell’Anno

Creato il 23 febbraio 2015 da Edoedo77

drag_d_oro_bianco

La terza edizione del Drago d’Oro parte ufficialmente da oggi. Scattano, infatti, le votazioni popolari sul sito ufficiale. L’annuncio arriva dall’AESVI, l’Associazione di categoria dell’industria videoludica italiana che organizza la kermesse.

L’evento celebra le eccellenze del mondo videoludico e promuove il valore artistico e culturale del medium.

La serata di premiazione dei migliori videogiochi del 2014 tornerà il 24 marzo prossimo presso l’auditorium del MAXXI di Roma – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo.

DIECI I TITOLI IN CORSA PER IL DRAGO D’ORO

I 10 titoli scelti dalla giuria per contendersi il titolo di Videogioco dell’Anno sono: Alien Isolation, Assassin’s Creed Unity, Bayonetta 2, Dark Souls II, Destiny, Dragon Age: Inquisition, Elite: Dangerous, Mario Kart 8, Valiant Hearts: The Great War, Wolfenstein: The New Order.

La giuria, presieduta dal giornalista de La Repubblica Jaime D’Alessandro, è composta dai giornalisti delle principali testate d’informazione e dai giornalisti di riferimento della stampa specializzata.
Special guest all’interno della giuria Giorgio Maria Daviddi, più conosciuto come Giorgio del Trio Medusa, artista italiano e appassionato videogiocatore.

DICIOTTO LE CATEGORIE IN GARA

Accanto al miglior titolo assoluto del 2014, la giuria è chiamata ad eleggere i vincitori di tutte le 18 categorie in gara: Migliore Colonna Sonora, Miglior Gameplay, Migliore Grafica, Miglior Personaggio, Migliore Sceneggiatura, Miglior Videogioco Casual, Miglior Videogioco d’Azione/Avventura, Miglior Videogioco di Corse, Miglior Videogioco di Ruolo, Miglior Videogioco di Strategia, Miglior Videogioco Indie, Miglior Videogioco Platform, Miglior Videogioco Sparatutto, Miglior Videogioco Sportivo e Premio Speciale della Giuria. Novità di quest’anno le categorie: Miglior DLC/Espansione, Miglior App e Miglior Ambientazione.

Inoltre, visto il grande fermento che sta vivendo attualmente la scena “made in Italy”, si riconferma la presenza del Premio Drago D’Oro Italiano, una sezione esclusivamente dedicata ai videogiochi realizzati da studi di sviluppo italiani, volta a valorizzare i giovani talenti locali.

Non è chiamata ad esprimersi solo la giuria. Anche il grande pubblico di appassionati videogiocatori italiani potrà, infatti, contribuire ad  eleggere il vincitore della categoria speciale Videogioco “Scelta del Pubblico” esprimendo la propria preferenza a partire da oggi attraverso il sito ufficiale della manifestazione (www.premiodragodoro.it)

Il Premio quest’anno si avvale di alcune partnership d’eccezione: Radio DEEJAY, Radio Ufficiale del Drago D’Oro che consentirà agli ascoltatori di votare il Videogioco “Scelta del Pubblico” anche attraverso il proprio sito; Unieuro, Partner Retail, catena leader di elettronica di consumo in Italia; e AMD, produttore di avanzate soluzioni grafiche e di elaborazione per milioni di dispositivi intelligenti, con particolare attenzione al Premio Drago D’Oro Italiano.

LA GIURIA DEL DRAGO D’ORO 2014


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog