Magazine Informatica

Dragon’s Dogma: Dark Arisen | Recensione

Creato il 18 ottobre 2017 da Tuttotek
Dragon's Dogma: Dark Arisen | Recensione

Dopo aver provato la versione remastered del gioco, ecco a voi la recensione di Dragon’s Dogma: Dark Arisen

Dragon’s Dogma: Dark Arisen è un gioco di ruolo in terza persona open world sviluppato e distribuito da Capcom. Il gioco vi proietterà in mondo fantasy dove goblin, arpie e draghi minacciano la vita degli uomini.

Sarete introdotti alla storia  giocando parte della vostra missione finale per poi narrarvi nel normale gioco come siete giunti a quel punto. Vestirete i panni di un Arisen, il prescelto per combattere un feroce drago che distrugge tutto ciò che incontra. Durante il vostro percorso sarete tenuti a fare delle scelte e a completare missioni più o meno principali. Tali varianti vi condurranno a diversi possibili finali

Dragon's Dogma: Dark Arisen | Recensione

Tanta libertà a partire dal personaggio 

Dragon’s Dogma: Dark Arisen è un gioco di ruolo che offre al giocatore una incredibile varietà di personalizzazione. Primo fra tutti è il vostro personaggio che potrete modellare come vorrete grazie a molteplici variante estetiche. Oltre a ciò dovrete decidere con quale classe iniziare. Inizialmente potrete scegliere solo tre classi: guerriero, arciere e mago. Andando avanti però, con l’esperienza guadagnata, potrete modificare la vostra classe con una più ibrida creando magari arcieri-maghi o guerrieri-assassini. Le vostre abilità saranno acquistabili attraverso i punti esperienza e, grazie ad una ampia scelta, potrete definire la vostra classe come meglio vorrete.

Con una mappa di gioco è molto vasta, ricca di molteplici oggetti e molto variegata in termini di dungeon e strutture esplorabili difficilmente potrete annoiarvi. Unica pecca, gli spostamenti rapidi potranno avvenire solo grazie ad un oggetto usa e getta molto costoso che, per di più, trasporta solo in alcuni punti; per il resto dovrete viaggiare a piedi.

Dragon's Dogma: Dark Arisen | Recensione

Un gameplay ingegnoso e strategico

Dragon’s Dogma: Dark Arisen ha un gameplay degno degli RPG più impegnativi. I comandi sono molto e semplici e con una buona distribuzione. Il problema principale saranno i vostri nemici. Infatti vi troverete quasi sempre a confronto con molti nemici che attaccheranno simultaneamente mescolando attacchi dalla distanza e ravvicinati, magici e non. Per cui senza una buona strategia vi ritroverete sopraffatti anche dai goblin più deboli. Qualora vi trovaste ad affrontare un boss magari di grande dimensioni, gli sviluppatori hanno ideato un sistema che permette al giocatore di arrampicarsi sul nemico e ad attaccare punti critici difficilmente accessibili.

A fare la differenza sarà il vostro equipaggiamento che sarà ciò che definirà le vostre statistiche. Ciò vi obbligherà spesso a sessione di farming per cercare materiali utili al potenziamento del vostro set.

Dragon's Dogma: Dark Arisen | Recensione

Il miglior amico di un Arisen: la pedina

Una componente unica di questo gioco che incrementa l’aspetto strategico è l’uso delle pedine. Le pedine sono dei bot, controllati dal computer, a vostra disposizione che andranno a comporre la vostra squadra. Potrete usufruire dell’aiuto di ben due pedine, una fin dalla prima missione generata automaticamente la seconda invece sarà completamente personalizzabile e tramite un sistema di domande e risposta disporrà di una sua gamma di azioni e strategie. In battaglia potreste avere quindi un pavido guerriero senza macchia che vi far da scudo o magari un curatore cauto pronto a salvarvi in caso di bisogno.

Comparto grafico e sonoro

Il gioco vanta indubbiamente un buon comparto grafico. Il mondo di gioco è ben definito e l’atmosfera fantasy creata dai castelli infestati dai mostri o le foreste folte di goblin e mostri rende il tutto molto coinvolgente. A parte qualche collisione dei modelli dei nemici pi grandi con l’ambiente circostante e qualche texture non perfetta dei fondali, il comparto grafico  risulta azzeccato e convincente. La parte audio è ben curata anche se non ci sono temi che colpiscono particolarmente. Il gioco è in inglese ma completamente sottotitolato in italiano.

Dragon’s Dogma: Dark Arisen

In conclusione Dragon’s Dogma: Dark Arisen è un gioco di ruolo molto inteso, non adatto ai più inesperti. Un gioco che stupisce per la complessità del suo sistema di combattimento e per l’intelligenza del computer. Con un ottimo comparto tecnico, reso ancora migliore dalla remastered, è un gioco unico che sicuramente appassiona il giocatore amante del genere.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :