Magazine Cultura

… E alla fine arriva un nuovo pezzo dei TOOL

Creato il 08 agosto 2019 da Cicciorusso

… E alla fine arriva un nuovo pezzo dei TOOL

Infine ci siamo. Dopo 4.871 giorni di annunci e smentite, dopo 116.904 ore di illazioni, frustrazioni e anticipazioni, dopo 7.014.240 minuti di allusioni, illusioni, delusioni e soprattutto giramenti di coglioni, i Tool hanno pubblicato un nuovo pezzo, Fear Inoculum, primo estratto dall’omonimo album in uscita il prossimo 30 agosto.

Ci sarebbe tantissimo da dire, da scrivere, da analizzare: l’hype accumulato nell’ultimo decennio giustificherebbe iperboli e superlativi assoluti di ogni tipo. Ma un pomeriggio d’ascolti basta giusto per farsi un’idea, per assaporare il mood generale, per tirare un respiro profondo e provare a metabolizzare il primo impatto. Arriverà la mente lucida, e con lei le considerazioni ponderate e le valutazioni d’insieme. Per ora godiamoci questi 10 minuti attesi 13 anni, magari non proprio sorprendenti ma nel complesso indubbiamente ammalianti.

Un sound familiare, che per molti profumerà di casa, antico e al contempo meravigliosamente fresco. L’inizio orientaleggiante che ricorda Reflection e poi prende una piega alla A Perfect Circle ultimo periodo per virare verso metà brano su lidi affini ai passaggi più ariosi di 10,000 Days e decollare nel finale, accumulando brividi e strette allo stomaco, crescendo esponenzialmente ad ogni ascolto, mozzando il fiato durante la monumentale tirata conclusiva in cui un Danny Carey disumano conferma come, al netto di qualunque considerazione di contorno, i Tool continuino a giocare un campionato a parte. Exhale, expel.

Ci risentiamo a fine mese.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog