Magazine Diario personale

E mo’?

Da Aquilanonvedente

E mo’?Mi capita a volte, anche senza andarmela a cercare, di incappare in qualche discussione politica.

E mo’? (trad.: e adesso?) è una delle classiche domande che ci si fa.

E ora chi farà il governo/con chi/per fare cosa?

Domande legittime, ma alle quali si possono dare risposte semplici:

1) farà il governo chi – per senso comune – ha vinto le elezioni. Che vuol dire vincere le elezioni con il nostro sistema elettorale? Bella domanda: non lo so.

2) chi, si alleerà con un altro chi, che anche lui ha vinto le elezioni. Quindi due vincitori insieme? Due galli in un pollaio? Beh, ovvio. Se poi i galli vorranno spennarsi, questo è un altro paio di maniche.

3) per fare cosa? Questa mi sembra la risposta più facile da dare: per fare quello che si è promesso in campagna elettorale no?, cioè fare diventare l’Italia il paese di Bengodi, dove si va in pensione a cinquant’anni, si percepisce un reddito anche se non si lavora, vengono espulsi tutti gli immigrati, ecc.

Il percorso mi sembra chiaro, semplice e lineare. Se non lo si è ancora seguito finora, è perché è sempre meglio creare un po’ di suspence nel popolino, che quest’anno non siamo neanche ai mondiali di calcio e allora dobbiamo pur avere qualcosa con cui svagarci, no?

Buona settimana a tutte/i.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog